Più sicurezza a Isernia, consenso unanime in Consiglio per la mozione di Casapound

Più sicurezza a Isernia, consenso unanime in Consiglio per la mozione di Casapound

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’istanza prevede l’adozione di maggiori misure da parte delle forze dell’ordine. La soddisfazione di Francesca Bruno: “Orgogliosa di aver potuto contribuire ad invertire la tendenza”


ISERNIA. “Dopo le rilevazioni che riconoscono Isernia come la città più insicura del Molise, sono orgogliosa di aver potuto contribuire ad invertire la tendenza". Così Francesca Bruno, consigliere comunale isernino di Casapound Italia, in merito all’approvazione all’unanimità durante l’ultimo Consiglio comunale di una mozione che richiede l’adozione da parte delle forze dell’ordine di maggiori misure di sicurezza, in applicazione del Decreto Legge sulla sicurezza del 20 febbraio 2017.

“Come Casapound Italia – prosegue Bruno - siamo stati i primi a denunciare il clima di grave insicurezza venutosi a creare in città, a seguito dell’afflusso incontrollato di immigrati negli ultimi anni. In particolare siamo stati i primi a segnalare la situazione in cui versa la stazione ferroviaria di Isernia, vera e propria piazza di spaccio a cielo aperto, con un presidio notturno nel novembre 2017. Particolarmente significativo è che la mozione sia stata approvata all’unanimità, segno che finalmente il bene della comunità viene anteposto alla difesa senza se e senza ma dell’immigrazione, anche quando questa porta crimine e degrado”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy