Angelo Pio Romano, una vita nelle Istituzioni: cordoglio per la sua scomparsa

Angelo Pio Romano, una vita nelle Istituzioni: cordoglio per la sua scomparsa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La sua lunga carriera politica iniziata negli anni Settanta. La commozione dell'ex presidente Iorio che continuava a sentire il 'suo' assessore per ragionare di politica. Il saluto dell'onorevole Patriciello: "Il suo percorso umano e professionale testimonianza di passione e abnegazione". Il ricordo del consigliere Scarabeo: "uomo politico dal grandissimo senso delle Istituzioni"


BOJANO. Una lunga carriera professionale e politica, contraddistinta dall’impegno, la passione, la partecipazione attiva nei più alti ruoli istituzionali ricoperti con determinazione e concretezza.

angelo pio romano

Angelo Pio Romano, la cui figura istituzionale ha accompagnato parte della storia della regione, è scomparso oggi, all’età di 75 anni.

E’ l’onorevole Aldo Patriciello, che ne ha conosciuto le doti professionali e umane nel corso dell’impegno politico in Regione, a tributargli il primo messaggio di commiato. “Sono profondamente dispiaciuto per la scomparsa di Pio Romano, una persona stimata da tutti e, soprattutto, un uomo perbene. Ho avuto la fortuna di conoscerlo e frequentarlo per molti anni. Con lui ho condiviso la passione politica e l’amore per il nostro territorio: Pio è stato per molti un punto di riferimento imprescindibile, poiché ha sempre goduto dell’affetto e della stima di quanti lo hanno frequentato negli anni del suo impegno civile e politico. Il suo intero percorso umano e professionale è una testimonianza concreta di passione e abnegazione: un servitore del territorio, nonché esempio per quanti vogliono intraprendere la strada della partecipazione attiva e dell’impegno istituzionale. A tutta la sua famiglia vanno le mie più sentite e commosse condoglianze".

Anche il consigliere regionale Massimiliano Scarabeo ha inteso inviare un messaggio di cordoglio e vicinanza alla famiglia. "Ho appreso della scomparsa di Angelo Pio Romano con profonda commozione. Era un uomo politico con un grandissimo senso delle istituzioni. Una persona dal grande garbo, con spiccate doti umane. Sempre vicino al sentire comune delle persone, ha saputo lasciare il segno nella vita politica molisana e bojanese".

L'amico di 'una vita', l'ex presidente Michele Iorio ricorda così il 'suo' assessore: "Ho appreso con molta commozione la scomparsa di Pio Romano, uomo politico corretto che ha messo le sue capacità a disposizione della sua terra: di Bojano, dell’intera area matesina, e del Molise.  Rammento con affetto le nostre ultime chiacchierate telefoniche sulla situazione politica odierna,  conservo gli insegnamenti che nascevano dai nostri confronti e ricordo l’entusiasmo  e la determinazione di portare avanti le grandi idee con la voglia di fare una politica concreta.  All’amico rivolgo il mio saluto più affettuoso, alla famiglia il mio più sincero abbraccio"

Laureato in Architettura e Ingegneria Civile, Angelo Pio Romano comincia negli anni Settanta il suo impegno politico nella città di nascita, Bojano, candidandosi per il ruolo di consigliere comunale e risultando fra i più votati. Assume in forza della sua professionalità il ruolo di assessore all’Urbanistica che ricoprirà fino al 1975. Rieletto nel 1976, assume il ruolo di vicesindaco. Negli anni Ottanta ricopre incarichi di vertice nell’Unità Sanitaria Locale ma senza lasciare l’impegno amministrativo connesso al suo ruolo di assessore comunale. Nel 1985 viene eletto Sindaco di Bojano, riconfermato anche per il quinquennio successivo.

Nell’aprile del 2000 eletto consigliere regionale, risultando il più votato nella lista del Centro Cristiano Democratico, area politica nella quale ha sempre militato. Nelle successive elezioni del 2001, viene rieletto con la lista Democrazia Europea e nominato assessore regionale all’Urbanistica. Non abbandona l’impegno politico dopo l’esperienza nell’Esecutivo guidato da Michele Iorio ma accompagna il cammino,  forte della sua esperienza di rilievo, del nipote Massimo, avvocato e consigliere regionale per due legislature.

Alla famiglia Romano, all’amico Massimo le condoglianze dell’intera redazione.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy