Cassa integrazione Gam, accordo sul filo di lana. Toma: “Successo del gioco di squadra”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La notizia è arrivata nel pomeriggio di oggi, dopo che in mattinata i sindacati avevano protestato davanti alla Regione, per chiedere la proroga degli ammortizzatori sociali



CAMPOBASSO. Vertenza Gam, accordo sul filo di lana. La cassa integrazione in favore dei 262 lavoratori dell’azienda avicola molisana sarà concessa. E’ arrivata a poche ore dalla scadenza la notizia che l’Autorità di vigilanza del Ministero dello Sviluppo economico ha approvato la proroga del contratto d’affitto di ramo d’azienda di Solagrital a Gam, che era la condizione necessaria per arrivare alla concessione della cassa integrazione. Notizia giunta dopo ore di ansia per i lavoratori, a tre giorni dall’appuntamento del 15 novembre a Roma, quando al Ministero dello Sviluppo economico si discuterà della concessione degli ammortizzatori sociali.

“Si tratta di un provvedimento fondamentale – ha detto stamattina Raffaele Primiani, sindacalista della Uila Uil – se non arriva il rinnovo del ramo d’affitto non andiamo da nessuna parte”. In attesa dell’accordo, anticipato nei giorni scorsi dal governatore Donato Toma, i sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, hanno tenuto oggi un presidio sotto la sede della Giunta regionale. Un altro se ne terrà davanti a Palazzo D’Aimmo, in concomitanza con la riunione del Consiglio, con i sindacati che chiedono la convocazione di una seduta monotematica dell’assemblea regionale.

“Dopo la riunione del 6 novembre a Roma si era parlata di intesa condivisa e raggiunta – hanno fatto sapere i sindacati – Ora con stupore apprendiamo che tutto è ancora in discussione. La sensazione è quella di un’esasperazione e di una tensione continua, in cui tutti vogliono garanzie, ma nessuno vuole assumersi una parte di responsabilità, la stessa che è stata più volte chiesta ai lavoratori, che la loro parte la stanno facendo fino in fondo”. Nel pomeriggio l’annuncio dell’accordo, atteso ad horas, è finalmente arrivato. Comunicato ai sindacati dal commissario Giulio Berchicci.

“Esprimo soddisfazione per il felice esito di una vicenda – le parole del presidente Toma – che ci ha tenuti, fino all’ultimo, con il fiato sospeso. Abbiamo lavorato in sinergia, Regione Molise, delegazione parlamentare molisana, sindacati, parti datoriali, per il conseguimento di un risultato che abbiamo incassato grazie alla tenacia e alla perseveranza che non ci hanno mai abbandonati. Un gioco di squadra ben orchestrato che dovrebbe essere preso a modello e mutuato in tante altre vertenze e situazioni che riguardano il bene del Molise e della sua gente. In politica le contrapposizioni sono dannose, servono le convergenze”.

“Un ringraziamento particolare - ha aggiunto il presidente – desidero rivolgere ai lavoratori e alle loro famiglie per la compostezza evidenziata a fronte di una situazione difficile, e per taluni aspetti disperata, che siamo riusciti a recuperare in extremis. Non hanno mai perso la calma, si sono confrontati con noi in modo esemplare e, soprattutto, hanno riposto fiducia nelle istituzioni. Ora dobbiamo guardare al futuro, rimboccarci le maniche e pensare alla ripresa produttiva”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale