Lotto Zero, Tedeschi stigmatizza le dichiarazioni di Federico e rilancia: “Opera utile”

Lotto Zero, Tedeschi stigmatizza le dichiarazioni di Federico e rilancia: “Opera utile”

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il consigliere regionale evidenzia i vantaggi a suo avviso derivanti dalla realizzazione dell’infrastruttura e accusa i Cinque Stelle di voler ‘ostacolare’ lo sviluppo del territorio


ISERNIA. Un’occasione di sviluppo per il territorio e uno strumento per ridurre l’inquinamento nel centro abitato del capoluogo pentro: così il consigliere regionale dei Popolari, Antonio Tedeschi, considera l’ormai famigerato Lotto Zero, l’arteria viaria di collegamento tra la Statale 17 e l’Isernia – Castel di Sangro, contro la quale, oltre ad un apposito Comitato, si è schierato Antonio Federico con il Movimento Cinque Stelle.

Tedeschi stigmatizza l’atteggiamento dei detrattori dell’opera, evidenziandone quelli che, a suo avviso, sono i vantaggi e sottolineando come il progetto sia già cantierabile.

“Nei giorni scorsi – afferma Tedeschi in una nota - il parlamentare dei 5 Stelle Antonio Federico si è espresso in maniera contraria alla realizzazione del Lotto Zero, definendolo un ‘progetto assurdo’ e affermando che il suo Movimento non sosterrà mai questa causa.
Voglio ricordare all’onorevole – incalza l’esponente dei Popolari - che l’iter amministrativo può ritenersi concluso perché il progetto era già stato in precedenza approvato dal consiglio di amministrazione dell’Anas e da una conferenza dei servizi tenutasi presso il ministero delle infrastrutture. L’opera, attualmente, è stata inserita nel programma Anas 2015/2020 con delibera Cipe dell’agosto 2016, tra quelle cantierabili già nel 2019.
Fermo restando, quindi, che l’infrastruttura è pronta per essere appaltata, ancora una volta il governo del cosiddetto cambiamento profonde i suoi sforzi per ostacolare una reale occasione di sviluppo per il Molise.

Un progetto infrastrutturale del genere, che prevede la realizzazione di circa 5 chilometri di strada a scorrimento veloce, - spiega Tedeschi -servirebbe a collegare la Statale 17 (all’altezza del bivio di Pesche) con la Isernia-Castel di Sangro (all’altezza del bivio di Miranda). E tale collegamento non solo agevolerebbe gli automobilisti, costretti attualmente ad attraversare il centro di Isernia per raggiungere il confine con l’Abruzzo, ma devierebbe il traffico inquinante dei mezzi pesanti al di fuori del centro abitato.

Ricordo all’onorevole Federico che il tratto Isernia-Castel Di Sangro rientra in un’idea progettuale più ampia che dal principio contemplava proprio la realizzazione del Lotto Zero. Al momento dell’inaugurazione, infatti, dov’ero presente in qualità di assessore alla Provincia di Isernia, questo tratto sarebbe stato solo il primo passaggio verso l’opera completa. I tanti isernini e i Comuni della zona capiscono bene cosa significava impiegare circa un’ora per raggiungere il confine con l’Abruzzo ma, grazie alla nuova strada, questo è solo un lontano ricordo.

Privacy Policy