Più trasparenza e informazioni per i cittadini: la Regione vara un nuovo piano comunicazione

Più trasparenza e informazioni per i cittadini: la Regione vara un nuovo piano comunicazione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il programma, proposto dalla segreteria generale del Consiglio, mira a garantire, attraverso azioni specifiche, il diritto dei cittadini ad essere puntualmente informati sull’attività dell’Assemblea legislativa e dei suoi organi


CAMPOBASSO. L’Ufficio di presidenza, presieduto dal presidente Salvatore Micone, ha approvato all’unanimità il “Piano della Comunicazione istituzionale del Consiglio regionale del Molise”.Nel testo si specifica, innanzitutto, la normativa di riferimento e si individua il contesto socio-economico in cui l’Assemblea consiliare è chiamata ad operare e nel quale il Piano deve declinare le sue azioni.

Il Piano individua quale obiettivo strategico dell’organizzazione la pubblicizzazione dell’attività politica ed istituzionale del Consiglio regionale. Sei, invece, sono gli obiettivi strategici della comunicazione: promuovere l’immagine del Consiglio regionale quale 'casa politica' dei molisani, programmatore degli aspetti socio-economici del territorio e garante dei diritti del cittadino; diffondere la conoscenza dell'attività del Consiglio e della regolamentazione regionale dallo stesso emanata; favorire la connotazione altresì, del Consiglio regionale quale riferimento politico e culturale dei molisani nel mondo; implementare la diffusione e la conoscenza dell’iter procedimentale di leggi e provvedimenti all’esame dell’aula; agevolare e rafforzare i rapporti del Consiglio regionale con le altre istituzioni nazionali ed europee; promuovere le attività del Co.Re.Com Molise.

“Il Consiglio – ha sottolineato il presidente Salvatore Micone-, come ‘casa politica’ dei molisani, deve consentire agli stessi di poter esperire il compito che la democrazia assegna loro circa il controllo socio-politico dell’operato dei propri esponenti, rispetto al mandato conferito con le elezioni.Di qui – conclude Micone- l’esigenza di una comunicazione efficace ed efficiente da parte delle strutture preposte dell’Assemblea consiliare in riferimento alle attività della Giunta, dei singoli Consiglieri e dei Gruppi politici nelle varie fasi previste per la formazione delle leggi, per l’espressione dei pareri di competenza, per il conferimento degli indirizzi politici all’esecutivo e nella rappresentazione di posizioni, in dibattiti e confronti, su singole tematiche di interesse e competenza consiliare”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy