Comunali, la Lega rivendica i candidati sindaco a Campobasso e Termoli: “Siamo il primo partito”

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La richiesta, rivolta al tavolo del centrodestra, dal capogruppo del Carroccio alla Regione Aida Romagnuolo


CAMPOBASSO. La Lega chiede di indicare propri candidati a sindaco di Campobasso e Termoli. Una richiesta rivolta al tavolo del centrodestra, quella espressa dal capogruppo regionale del ‘Carroccio’ Aida Romagnuolo, dopo la manifestazione romana, con 80mila persone in piazza del Popolo per ascoltare Salvini.

“Rivendichiamo i sindaci alla prossima tornata elettorale, essendo la Lega il primo partito sia a Campobasso che a Termoli – ha chiarito Romagnuolo - Proporremo quindi nel dialogo con gli altri partiti i nostri candidati, che sicuramente potranno trainare tutto il centrodestra molisano alla vittoria. Adesso, ha concluso Romagnuolo, appena dopo le festività natalizie, cominceremo all'interno del partito a portare avanti una strategia che porti la Lega alla vittoria finale”.

Di nomi, al momento non si parla. Per Campobasso si parla di new entry e investiture a sorpresa, che potrebbero affiancarsi alle indicazioni dei consiglieri comunali Alberto Tramontano e Alessandro Pascale. Trattative ancora serrate a Termoli, dove sarebbe il M5s a rivendicare la ‘piazza’, sulla base di un ‘accordo’ romano tra i massimi rappresentanti del Governo gialloverde.

Romagnuolo è quindi intervenuta sul senso della manifestazione romana. “Devo confessare che ho provato una grande emozione - ha detto - vedere tutte quelle persone che in un giorno di festa, invece di restare a casa, hanno fatto centinaia e centinaia di chilometri per sentire quello che poi Salvini ha detto a tutto il Paese Italia e cioè, che tutti gli italiani meritano un'Italia migliore, concetti questi, che tra l'altro ho rilasciato come intervistata a diverse tivù nazionali".

“Con Salvini a Roma anche per sperare in un Molise migliore, un Molise capace di rispondere ai bisogni dei cittadini – ha concluso Romagnuolo - un Molise vicino a chi è in cerca di lavoro, a chi vuole una sanità migliore come i servizi quotidiani”.