Altro che Calatrava, il M5s dice no al nuovo ponte dal terminal al centro: “Brutto e inutile”

Altro che Calatrava, il M5s dice no al nuovo ponte dal terminal al centro: “Brutto e inutile”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In una conferenza stampa organizzata in via Vico i consiglieri di minoranza hanno ‘bocciato’ il progetto dell’amministrazione, finalizzato a realizzare un secondo collegamento pedonale, e hanno proposto di costruire un sottopassaggio. Oltre a chiedere il completamento dell’autostazione


di CARMEN SEPEDE

CAMPOBASSO. Un’opera inutile ed esteticamente anche impattante. Come di certo non sono le opere che l’archistar Santiago Calatrava ha realizzato in tante città italiane ed europee. La più vicina Pescara, dove il ponte Calatrava è diventato un'attrazione turistica.

I consiglieri del M5s al Comune di Campobasso, Simone Cretella, Roberto Gravina, Luca Praitano e Paola Felice, intervengono  sui lavori per il collegamento tra il terminal di via Vico e il centro della città. Più che il completamento del passaggio già esistente, necessario secondo i pentastellati, quello che sarebbe da ripensare è la costruzione di un secondo collegamento sopraelevato. Un’opera che sarà realizzata dalla ‘PQ Pallante edilizia e strade’, che si è aggiudicata il bando di gara per 1 milione e 350mila euro e che aveva già realizzato nel 2008 la prima tranche dei lavori, poi stoppati nel 2010. Con il cantiere che aprirà a breve.

cbQuando a Campobasso si parla di terminal, hanno detto i consiglieri del M5s in una conferenza stampa organizzata in via Vico, sono due le cose che vengono immediatamente in mente. Due eterne incompiute: la stazione degli autobus e il suo collegamento pedonale con il centro città. Proprio quest’ultimo sta per essere concluso. “Finalmente i lavori per il completamento e l’apertura del brutto ponte che tutti noi vediamo sormontare la zona – ha detto Roberto Gravina - fino al ‘muraglione’ di via Mazzini, sono prossimi all’avvio. E fin qui, non possiamo che esserne contenti. La nota dolente – ha aggiunto - è che al brutto ponte già presente, l’amministrazione ha deciso di aggiungerne un altro”. Progettato, hanno rimarcato, quando l’attuale sindaco Battista era assessore al Bilancio, “con una scelta di continuità”.

“Si andrà a realizzare un bruttissimo manufatto di 113 metri lineari e 6 campate – ha rincarato la dose Gravina - che collegherà l’area di via Vico, dov’è presente ‘Acqua & sapone’, al ponte incompleto del Terminal. E qui oltre che di estetica si parla di utilità, anche alla luce dell’intervento di edilizia residenziale in atto nella zona ad opera del gruppo Tedeschi. Quello che il nuovo brutto ponte vorrebbe intercettare, è il traffico pedonale proveniente dai licei posto che oramai i pedoni provenienti dal sottopassaggio ferroviario attraversano il nuovo costruendo quartiere della ‘Cogeted’ di Tedeschi”.

Privacy Policy