Mena Calenda ‘avvisa’ il commissario ad acta: trasporto dializzati, basta con le soluzioni tampone

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il consigliere regionale della Lega torna sul caso dei pazienti che devono raggiungere i centri di emodialisi e non possono farlo autonomamente. “Solo grazie alla cooperativa CSS si è potuto tamponare l’emergenza. Ma bisogna trovare risposte definitive”.


ISERNIA. Trasporto dializzati della provincia di Isernia. Il problema non è affatto risolto in maniera definitiva. Ed è ancora una volta il consigliere Mena Calenda a sollecitare l’Asrem e il commissario ad acta, dottor Giustini, affinché, una volta per tutte, si dia seguito agli impegni presi.

“Il servizio in questione, per giunta sperimentale, avrebbe avuto come scadenza il 30 ottobre, proprio in virtù di una delibera regionale che prevede il solo rimborso delle spese di viaggio affrontate dai pazienti in trattamento dialico. Presi l’impegno con i pazienti - spiega il consigliere regionale della Lega - di individuare una soluzione, che avrebbe, quanto meno, messo al riparo, per alcuni mesi, il servizio di trasporto verso il centro di emodialisi, mediante la cooperativa CSS.

La cooperativa, che ringrazio vivamente, ha tenuto fede all’impegno preso, ovvero prorogare dal 1 novembre al 31 dicembre il servizio di trasporto per i pazienti che non hanno possibilità di trasferimenti in modo autonomo. Nonostante i tagli subiti, la CSS, pur con gravi difficoltà economiche, ha dato corso al servizio in maniera impeccabile.

Il problema però non è stato ancora risolto e sollecitata nuovamente, ho inviato una nota all’Asrem e ho raggiunto telefonicamente la cooperativa, che ancora una volta ha anteposto ai problemi aziendali la salute dei cittadini. Il servizio non subirà alcuna interruzione per i prossimi mesi, ma non possiamo adagiarci ancora una volta sulla disponibilità della cooperativa. Occorre individuare di concerto con l’Asrem e, a questo punto, con il neo commissario ad acta, il generale dott. Giustini, una soluzione efficace che tenga conto dei bisogni dei pazienti dell’intera regione".

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale