Commissario, Toma pronto ad appellarsi a Mattarella. Sull’incompatibilità ricorso alla Corte costituzionale

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Lo ha detto il governatore del Molise, al termine della Conferenza delle Regioni, che ha approvato un documento in cui si chiede di rinviare la norma sull’incompatibilità alla firma del nuovo Patto per la salute


CAMPOBASSO "Sto valutando il ricorso in sede costituzionale, contro le motivazioni della mancata nomina del presidente della Regione Molise come commissario ad acta in sanità. Lo ha detto il governatore del Molise Donato Toma, al termine della Conferenza delle Regioni.

“Non escludo che il Molise decida di appellarsi al presidente della Repubblica – ha aggiunto il presidente in fase di promulgazione del dl fiscale, che prevede una norma sull'incompatibilità tra presidente di regione e commissario ad acta per la sanità, in quelle regioni dove si è in piano di rientro da disavanzo sanitario”.

Intanto, sulla base di un documento presentato dalla Regione Campania, condiviso all'unanimità, la Conferenza ha deciso di rappresentare al Governo la non opportunità di approvare questa norma e di rinviare il tutto al Patto per la Salute, che verrà sottoscritto entro il 31 marzo 2019”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings