Migranti, Forza Nuova annuncia una manifestazione a Pescolanciano. E il sindaco Sacco prende le distanze

Migranti, Forza Nuova annuncia una manifestazione a Pescolanciano. E il sindaco Sacco prende le distanze

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il primo cittadino parla a nome personale e dell’intera cittadinanza: non siamo contro l’accoglienza, abbiamo solo chiesto che i richiedenti asilo venissero ospitati in strutture idonee. Ci interessa il rispetto delle regole, non vogliamo cacciare nessuno


PESCOLANCIANO. Una manifestazione al grido di “Basta immigrazione, via i clandestini dal Molise”. L’ha organizzata Forza Nuova per domenica mattina a Pescolanciano ma la faccenda non pare essere gradita dal sindaco, Manolo Sacco, che pubblicamente prende le distanze dall’iniziativa, sia a nome personale che dell’intera cittadinanza che rappresenta.

manolo sacco

“Ho appreso della manifestazione che Forza Nuova vuole organizzare per dire no all’accoglienza in Molise. Prendo fermamente le distanze da tale iniziativa che non rispecchia il pensiero né mio né dei cittadini di Pescolanciano, gente da sempre incline all’aiuto e all’accoglienza. Ognuno ha il diritto di manifestare il proprio pensiero – spiega il sindaco in una nota stampa - ma tengo a sottolineare che quella di Forza Nuova non è l’idea che abbiamo a Pescolanciano. Parlo a nome di tutta la cittadinanza ribadendo che la battaglia che stiamo portando avanti non è contro i migranti né tantomeno contro l’accoglienza. Si tratta, piuttosto, di una battaglia per la sicurezza di tutti: le strutture che devono accogliere i richiedenti asilo devono essere sicure e idonee agli standard fissati. Ci siamo battuti per questo, affinché i 12 migranti assegnati a Pescolanciano fossero accolti nelle migliori condizioni possibili”.

Il sindaco ribadisce anche che “nessuno in paese ha sentimenti di odio. Siamo stati additati come razzisti, mentre è l’epiteto più lontano dalla nostra essenza. Pescolanciano ha conosciuto l’emigrazione e sa cosa significa essere in terra straniera, ma soprattutto conosce i sentimenti di umanità, di solidarietà e di rispetto”.

Nel ribadire le distanze nei confronti alla manifestazione che si terrà a Pescolanciano, Sacco sottolinea: “Vigileremo costantemente sul rispetto delle regole: a noi questo interessa, che le norme vengano rispettate e che la popolazione venga ascoltata dalle istituzioni, e non sicuramente che i migranti vengano cacciati dal Molise o dall’Italia”.  

Privacy Policy