Prima la Bibliomediateca, poi la Pinacoteca e l’Ufficio turistico: riapre la ‘Casa della scuola’

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Lo storico edificio di via Roma, già sede della ‘Enrico D’Ovidio’, ospiterà la sezione culturale di Palazzo San Giorgio



CAMPOBASSO. Prima la Bibliomediateca comunale. Poi la Pinacoteca civica e l’Ufficio turistico cittadino. La ‘Casa della scuola’ di via Roma, sede per generazioni della elementare ‘Enrico D’Ovidio’, chiusa nell’ottobre del 2017, quando arrivarono i risultati del monitoraggio sismico e statico dell’Unimol, pronta a diventare una sorta di ‘Casa della cultura’ di Campobasso.

Una sezione nuova di Palazzo San Giorgio, dove troveranno sede una serie di servizi al momento inesistenti, o ospitati in altre zone della città. Decisamente più periferiche.

Un progetto che il sindaco Antonio Battista ha annunciato da tempo e che ora si concretizza. Grazie anche allo sblocco dei finanziamenti necessari per realizzare l’intervento. Anche questi attesi da tempo.

Si comincia con la Bibliomediateca, da anni ospitata in un’ala della scuola media ‘Igino Petrone’ di via Alfieri. I lavori di trasferimento sono in corso e c’è già una data per l’inaugurazione della nuova sede di via Roma: il 2 gennaio 2019. Durante le festività.

Per la Pinacoteca e per l’Ufficio turistico ci vorrà più tempo. Qualche mese, il tempo di allestire la Galleria civica, con una sezione dedicata ai principali artisti campobassani e molisani, a partire dal grande maestro Amedeo Trivisonno, al quale in questi giorni è dedicata un’importante mostra.

Di pari passo l’apertura di un Ufficio turistico comunale. Necessario per una città che punta a fare dei 'Misteri' un’importante attrazione turistica. Sperando sempre nel riconoscimento Unesco per gli Ingegni di Paolo Saverio Di Zinno, quale ‘Bene immateriale dell’umanità”. Con l’iter per la candidatura ripartito, dopo i chiarimenti forniti dai funzionari del Ministero dei Beni culturali, a Campobasso per l’uscita straordinaria dei Misteri. Anche questo un obiettivo del sindaco Battista. Che vuole chiudere il progetto della ‘Casa della scuola’ entro la fine della legislatura. A maggio.

Carmen Sepede

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings