La Conferenza delle Regioni chiede di sospendere i commissari: Toma torna a sperare

La Conferenza delle Regioni chiede di sospendere i commissari: Toma torna a sperare

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Con un emendamento di iniziativa della Regione Campania, sulla questione dell’incompatibilità dei governatori, che chiede di rimandare il tutto all’approvazione del nuovo Patto della salute


CAMPOBASSO. Le nomine dei commissari alla sanità, delle Regioni in cui la figura coincide con il governatore, siano subordinate a un'intesa in Conferenza Stato-Regioni per il Patto della salute 2019-2021.

E’ quello che prevede l’emendamento, proposto dalla Regione Campania e approvato oggi dalla Conferenza delle Regioni, in relazione al problema dell'incompatibilità dell'incarico di governatore e quello di commissario ad acta, per l'attuazione del piano di rientro del deficit sanitario.

Proposta appoggiata dal presidente della Regione Molise Donato Toma. "Sostengo l'emendamento proposto dalla Regione Campania – ha affermato il governatore del Molise al termine della riunione - per sospendere i commissariamenti fino a quando non si discuterà il tutto in sede di Patto della salute. Mi sembra una proposta ragionevole”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy