Boomerang ecotassa, mozione Pd per Toma: “A rischio investimenti e posti di lavoro alla Fca di Termoli”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Micaela Fanelli sta contattando le amministrazioni comunali e i referenti territoriali del Partito per un’azione corale e congiunta. “Il governo gialloverde aumenta le tasse, ferma gli investimenti, taglia le pensioni, i fondi per le infrastrutture, la cultura e la scuola”.


CAMPOBASSO. L’ecotassa che rischia di far cadere una pesante ombra sul futuro dello stabilimento della Fca in contrada Pantano Basso a Termoli. Il Partito democratico si sta mobilitando, oggi la manifestazione davanti ai cancelli della sede di Piedimonte San Germano indetta dalla segreteria provinciale del Pd di Frosinone. Allarme e preoccupazione anche in Molise, per le sorti degli investimenti programmati che dovrebbero rilanciare le opportunità occupazioni dello stabilimento molisano.

Il Partito democratico ha già presentato una mozione in Consiglio regionale mozione, spiega Micaela Fanelli, “per impegnare il Presidente della nostra regione ad attuare ogni iniziativa utile affinché non ci sia danno e nocumento per la FCA di Termoli, ed agli investimenti previsti, ivi incluse le iniziative riguardanti l’eliminazione della cosiddetta ‘ecotassa’.

fanelli bruxelles

Non solo: bisogna muoversi in difesa dell’occupazione, della produzione e degli investimenti nello stabilimento di Termoli presso tutte le sedi governative nazionali, attuando tutte le battaglie istituzionali, legislative, impugnative, prese di posizione politiche, anche attraverso la Conferenza Stato-Regioni. Inoltre – prosegue il consigliere regionale Fanelli - sto contattando le Amministrazioni comunali del territorio affinché adottino decisioni al riguardo, in linea con quello che stiamo promuovendo a livello regionale; e stiamo valutando con i nuovi soggetti territoriali del Partito Democratico del Molise (ai quali vanno i miei migliori auguri dopo il rinnovo delle cariche), in particolare del basso Molise, azioni da intraprendere, anche d’intesa con i segretari dei sindacati di categoria, per coordinare al meglio tutte le iniziative necessarie. In gioco non c’è solo il futuro degli impianti produttivi della Fiat, ma l’intero sviluppo economico del Mezzogiorno, messo a rischio da un governo a trazione nordista, che ha già intenzione di ‘strappare’ l’Italia attraverso il regionalismo differenziato, assicurando risorse ed investimenti solo nelle grandi regioni del settentrione”.

A Piedimonte San Germano, oggi, la manifestazione davanti ai cancelli dello stabilimento, promossa e sostenuta dalla segreteria provinciale di Frosinone. “Gli sono vicina e rilancio con convinzione l’appello alla mobilitazione – dice Micaela Fanelli, consigliere regionale del Pd -, Lo faccio in difesa dei lavoratori della provincia di Frosinone, ma anche per i tanti addetti allo stabilimento Fiat di Termoli, uniti nel timore per il proprio futuro lavorativo, a causa delle conseguenze che potrebbe avere il provvedimento sull’ecotassa voluto, illogicamente, dal governo gialloverde, che rischia di compromettere gli investimenti previsti in Italia dalla Fca. Non è più tempo di spot ed i fatti parlano chiaro: il Governo dei 5 Stelle e della Lega ha tradito tutte le promesse fatte in campagna elettorale e la maggioranza in Parlamento ha approvato una manovra ‘blocca Italia’, che aumenta le tasse, ferma gli investimenti, taglia le pensioni e i fondi per le infrastrutture, la scuola e la cultura. E a pagare il conto più salato, se tutti insieme non riusciremo a fermali, saranno i lavoratori, i pensionati, le imprese”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings