Giuliana Senese si dimette da presidente del Consiglio: “Il mio incarico semplice rappresentanza”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Lo ha detto l’esponente del M5s, già candidato sindaco nel 2018, che ha spiegato le motivazioni della sua scelta


GUGLIONESI. Giuliana Senese si è dimessa da presidente del Consiglio comunale. Le motivazioni della scelta le ha spiegate direttamente l’esponente del M5s, candidato sindaco nelle Comunali del 2018.

“La particolare tipologia dell’affidamento dell’incarico di presidente del Consiglio ad un consigliere di minoranza – ha chiarito Senese - non mi ha impedito di assicurare il pieno rispetto della distinzione tra le funzioni, le competenze e le responsabilità dei due ruoli. Ho accettato la nomina perché credevo in questo laboratorio politico-istituzionale, novità audace per le nostre piccole realtà con un background tradizionalista, ma lo stesso laboratorio, per il modo in cui (non) è stato utilizzato dall’amministrazione comunale, è finito per essere una limitazione alla garanzia di indipendenza e una limitazione alla forza di opposizione che rappresento, quell'opposizione che ora si attendono da me le centinaia di cittadini che ci volevano alla guida del Comune di Guglionesi”.

Questa percezione, ha aggiunto, è stata dettata, ad esempio, dall’assenza di coinvolgimento nella preparazione dei diversi punti all’ordine del giorno da discutere in Consiglio comunale. “La mia storia personale – ha precisato - mi impone di non poter accettare il ruolo di banale esecutrice di “ordini” altrui. Inoltre, leggendo il regolamento comunale abbiamo notato che, pur essendo previsto l’affidamento dell’incarico di presidente del Consiglio comunale a persona diversa dal sindaco, per il resto le competenze che avrebbero dovuto dare sostanza a questo ruolo sono rimaste in capo alla figura del sindaco stesso, relegando la figura di presidente del Consiglio ad una figura di rappresentanza, ma senza sostanza”.

Quindi le perplessità su alcune azioni di governo e sugli incarichi, oltre alla mancanza di uno spazio da utilizzare per l’ufficio di presidenza.

Prima di rimettere il mandato l’idea: come ha fatto il presiddente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, che ha aperto i palazzi romani per far conoscere i luoghi dove la politica opera, la Senese ha proposto di organizzare una giornata dedicata alle classi delle medie di Guglionesi, “durante la quale i ragazzi possano conoscere il Municipio, la sala del Consiglio comunale e della Giunta, toccando con mano i luoghi dove vengono prese le decisioni riguardanti la nostra comunità”.

Anche con l’intenzione di riproporre a Guglionesi il progetto del sindaco e del Consiglio comunale baby. Un auspicio come quello di destinare gli stipendi, mai percepiti “al posizionamento di una panchina rossa in località Castellana, in ricordo delle vittime di femminicidio”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings