Ex Ittierre, Occhionero (Leu) ribadisce: a Conte e Di Maio ho chiesto di fare presto

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Chiamata in causa da Micaela Fanelli, che ieri ha rimproverato tutti i parlamentari molisani per non aver compreso che il comma 251 della legge di bilancio, così come è scritto, non potrà aiutare i lavoratori dell’azienda tessile


CAMPOBASSO. L’onorevole Giuseppina Occhionero (Leu) non ci sta a passare per chi si disinteressa del proprio territorio. Per questo ribadisce a chiare lettere cosa ha fatto – e sta facendo – per i lavoratori delle aziende purtroppo già defunte.

‘Chiamata’ in causa solo ieri da Micaela Fanelli - che ha ‘rimproverato’ i parlamentari molisani di non essersi accorti che il famigerato comma 251 della legge di bilancio, di fatto e al momento, non può supportare la vertenza dei lavoratori ex Ittierre – la parlamentare molisana ricorda che solo qualche giorno fa è intervenuta in aula per sollecitare il Governo a fare presto per alcune aziende nel settore agroindustriale, un tempo fiore all’occhiello del Molise anche a livello nazionale.

Lo Zuccherificio di Termoli, che ormai non esiste più ed è stato smontato a pezzi. La Gam di Bojano, fino a qualche anno fa azienda di punta del gruppo Arena nella filiera del pollo. E dei tanti uomini e tante donne con le loro famiglie che non possono più contare su un reddito.

“E’ esattamente quello che sta accadendo – ha detto nel corso del suo intervento in aula - anche per una delle industrie che ha fatto conoscere il nome del Molise e le capacità dei molisani nel mondo. Parlo della Ittierre di Isernia, azienda tessile dove sono stati disegnati e realizzati capi moda delle maggiori firme mondiali come Versace, Ferré, Dolce e Gabbana e tanti altri capi di alta moda usciti dalle mani sapienti di quelle operai e di quegli operai”.

L'onorevole Occhionero ha ricordato che l’Ittierre ha garantito il sostegno economico di centinaia di famiglie. Di un’intera città, Isernia, e di tutto il Molise.

“Oggi – ha aggiunto - stiamo aspettando, stanno aspettando, dal Governo l’impiego dei fondi destinati all’Area di crisi complessa, che interessa gran parte del territorio della mia regione. Investimenti che possono risollevare il tessuto economico della zona. Ma stanno anche aspettando che il Governo trovi una soluzione tempestiva per garantire i fondi necessari a pagare la mobilità in deroga agli ex lavoratori della Ittierre. Ed è per questo – ha concluso l'onorevole Occhionero - che oggi torno a invitare, a sollecitare il Governo a non abbandonare il Molise e i molisani. Il mio invito è sempre lo stesso: fate presto”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Change privacy settings