‘Turismo è cultura’, ecco il bando: contributi regionali fino a 60mila euro per promuovere il Molise

‘Turismo è cultura’, ecco il bando: contributi regionali fino a 60mila euro per promuovere il Molise

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La Regione ha deciso di investire 1 milione e 800mila euro, per il sostegno a eventi e progetti in grado di promuovere l’immagine del Molise. Domande entro il 6 marzo


CAMPOBASSO. ‘Turismo è cultura’, la Regione investe 1 milione e 800mila euro per promuovere l’immagine del territorio. Il bando, appena pubblicato sul Bollettino ufficiale, prevede un contributo regionale in favore dei Comuni, delle Pro Loco e delle Associazioni culturali, che promuovano progetti e organizzino eventi di rilievo, in cofinanziamento con la Regione.

Un’iniziativa illustrata in una conferenza stampa, del governatore del Molise Donato Toma e dell’assessore al Turismo e alla Cultura Vincenzo Cotugno. “E’ previsto un contributo regionale del 50% - ha chiarito Cotugno - per l’organizzazione di iniziative dal costo compreso tra 20mila e 120mila euro, con un sostegno minimo di 10mila euro e massimo di 60mila euro. Ci aspettiamo ricadute positive sul tessuto economico regionale, con progettualità che vanno dai 3 ai 4 milioni di euro".

Le domande di partecipazione vanno presentate entro il  6 marzo. Rispetto al passato è stato introdotto l'anticipo del 40% e la possibilità di ottenere il saldo ancor prima della rendicontazione, con il pagamento delle fatture, in modo da non creare problemi dal punto di vista finanziario a quanti risulteranno beneficiari dei finanziamenti.  Nei prossimi giorni sarà inviata una lettera a tutti i Comuni molisani, mentre per eliminare le eventuali difficoltà di accesso al bando sarà con tutta probabilità organizzata anche una giornata formativa.

“Vogliamo alzare l'asticella della qualità – ha aggiunto Cotugno – valutando allo stesso tempo la ricaduta sul territorio delle manifestazioni. Nel frattempo abbiamo preso contatti con società di autolinee che operano fuori regione, per veicolare l’immagine del Molise fuori dal Molise. Il tutto in vista del nuovo Piano strategico turismo e cultura, che contiamo di presentare in Consiglio regionale entro giugno”.

“Dobbiamo programmare, per tracciare la rotta – ha affermato il governatore Toma – non vogliamo fare interventi a pioggia ma puntiamo a sostenere progetti di qualità, perché solo così possiamo portare visitatori in una regione, come il Molise, che soffre di problemi infrastrutturali noti a tutti. La dimostrazione si è avuta con la mostra di Steve McCurry: tante sono le richieste che abbiamo dovuto ampliare gli orari di apertura. Intanto – ha concluso il presidente – tutti ci chiamano da fuori. Ma per le iniziative in autofinanziamento dobbiamo sempre fare una valutazione costi-benefici”.

Carmen Sepede

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy