Isernia ricca di tesori ambientali e culturali: d’Apollonio invita il premier Conte in città

Isernia ricca di tesori ambientali e culturali: d’Apollonio invita il premier Conte in città

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’intervento del sindaco all’incontro di questa mattina a Campobasso. L’appello a una maggiore attenzione al territorio che necessita di strumenti adeguati per il rilancio economico



ISERNIA. Maggiore attenzione da parte del Governo per un territorio alle prese con mille criticità e l’invito al premier a visitare Isernia terra ricca di storia, cultura e bellezze ambientale.  Questi i punti salienti dell’intervento curato dal sindaco Giacomo d’Apollonione che, in occasione della vista del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

“La sua presenza qui, oggi, fra noi, è molto significativa, costituendo un chiaro segnale di attenzione verso questo territorio che, purtroppo, avverte spesso un senso di lontananza delle Istituzioni centrali – ha esordito il sindaco -. Il Molise, per l’insufficienza di infrastrutture e la carenza d’un adeguato tessuto di attività produttive, soffre in modo evidente un profondo isolamento e continua a subire un generale impoverimento.

Pertanto, i molisani auspicano che il Governo sia loro ancor più vicino e si mostri attento, non solo occasionalmente, ai loro bisogni. Ritengono che la strada giusta per un proficuo sostegno al Mezzogiorno e al Molise risieda nelle ‘politiche di coesione’, che hanno lo scopo di tenere insieme le varie aree del Paese e ridurre il gap economico fra Nord e Sud. Occorre, in altre parole, ridurre i dislivelli e creare uguaglianze che garantiscano a tutte le Regioni analoghe opportunità e un identico futuro di progresso. Il concetto vincente è quello d’una coesione orizzontale che vinca le differenze verticali.

Privacy Policy