Più figli e meno Irpef: CasaPound in piazza per combattere lo spopolamento

Più figli e meno Irpef: CasaPound in piazza per combattere lo spopolamento

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Isernia/ La ricetta di Agostino Di Giacomo: “Reddito regionale di natalità e sgravi sulle imposte per le persone fisiche nei comuni montani”


ISERNIA.  CasaPound scende in piazza, quest'oggi, per la prima tappa di un tour regionale di raccolta firme volto a promuovere due progetti di legge regionale. L'obiettivo è contrastare il calo demografico del Molise: il reddito regionale di natalità e l’Irpef ridotta per i comuni montani. Il banchetto, in piazza della Repubblica, sarà allestito dalle 17 alle 20.

“Di fronte ai drammatici dati su emigrazione e denatalità diffusi dagli istituti di rilevamento statistico, è nostro dovere agire”, afferma in una nota Agostino Di Giacomo, esponente molisano di CasaPound Italia.

“Il Molise – prosegue Di Giacomo – è la regione col tasso di natalità più basso d’Italia, e quella dove si emigra di più in rapporto alla popolazione. È quindi più che mai necessario che le istituzioni, e in primis la Regione, intervengano. Allo scopo di sollecitarle all’azione, porteremo in piazza le nostre proposte delle ultime elezioni regionali: il Reddito regionale di natalità, un incentivo di 500 euro a figlio mensili e non cumulabili da erogarsi alle coppie molisane, e l’Irpef progressivamente ridotta per i comuni montani, allo scopo di contrastare lo spopolamento delle aree interne”.     

“Invitiamo tutta la popolazione a raggiungerci e a firmare – conclude - affinchè si possano portare queste due proposte concrete sul tavolo del Consiglio regionale, e lanciare un messaggio chiaro alle istituzioni: i molisani vogliono continuare a vivere nella propria terra e a fare figli, e di fronte all’attuale situazione di crisi chi governa ha il dovere di agire”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy