Consorzio industriale Campobasso-Bojano: da opportunità a poltronificio

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La Giunta regionale ha designato, il 14 febbraio scorso, l'ennesimo commissario straordinario: è l’avvocato Antonio Galasso, candidato alle scorse elezioni regionali


CAMPOBASSO. E’ l’avvocato Antonio Galasso il nuovo commissario straordinario del Consorzio per lo Sviluppo Industriale Campobasso-Bojano.

La designazione è stata assunta il 14 febbraio scorso con delibera di Giunta regionale numero 28, pubblicata ieri sull’Albo Pretorio della Regione Molise.

L’avvocato Galasso, candidato alle scorse Regionali con la lista ‘Orgoglio Molise’ capitanata dall’attuale assessore Vincenzo Cotugno, percepirà per sei mesi di incarico 15.390,78mila euro (indennità lorda e omnicomprensiva) a carico dell’Ente commissariato.

Un lasso di tempo, i sei mesi, individuati dalla Giunta regionale come necessari per l’attuazione degli adempimenti indispensabili per la “convalida dei rappresentanti dei consorziati e la consequenziale elezione del Presidente del Consorzio stesso”.

Nella delibera si rammenta che il Commissario ha il compito di adottare “ogni provvedimento necessario per l’attuazione della legislazione regionale in materia di distretti industriali e sistemi produttivi locali e per la temporanea amministrazione e gestione dell’Ente commissariato”.

Lo scioglimento del Consiglio generale del Consorzio per lo Sviluppo industriale di Campobasso-Bojano risale all’ottobre del 2016: il Direttore del Dipartimento II della Regione Molise provvede  a notificare il provvedimento di diffida, avviando quindi il procedimento.

Un mese dopo, la Regione Molise - in qualità di autorità di vigilanza - scioglie il Consiglio generale del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Campobasso- Bojano e nomina Remo Perrella quale Commissario straordinario con il compito di “effettuare ogni provvedimento necessario per l’attuazione della legislazione regionale in materia di distretti industriali e sistemi produttivi locali e per la temporanea amministrazione e gestione dell’ente commissariato”. Quindi con gli stessi obiettivi che, tre anni dopo, vengono assegnati al neo commissario Galasso. Perrella resta in carica sei mesi e poi rassegna le dimissioni nel marzo del 2017.

Altro giro, altra corsa: maggio 2017, arriva il nuovo commissario. E’ l’ingegnere Fabio Iuliano. Resta in carica fino al gennaio 2018 quando si decide per una ‘proroga’ del commissariamento per altri sei mesi. Iuliano viene riconfermato e lo stesso accade nel settembre del 2018.

Con una postilla, però: adottare ogni provvedimento e per la temporanea amministrazione e gestione dell’Ente commissariato ma non oltre i 60 giorni.

A novembre, il commissario Iuliano prova a convocare il Consiglio generale del Consorzio per l’11 dicembre: all’ordine del giorno l’insediamento del Consiglio generale del Consorzio, l’elezione del Presidente del Consorzio e l’elezione del Comitato direttivo del Consorzio.

Assemblea andata deserta. Quindi ad oggi, dopo quasi tre anni dal primo provvedimento ,“permangono le condizioni di impossibilità ad organizzare la ricostituzione degli Organi consortili”.

La Giunta regionale del presidente Toma quindi per assicurare “una temporanea amministrazione e gestione dell’ente commissariato” il 14 febbraio nomina l’avvocato Antonio Galasso, individuato quale “soggetto idoneo (intuitu personae) a ricoprire il ruolo di Commissario straordinario del Consorzio di Campobasso Bojano, per scongiurare una imminente empasse operativa e funzionale del suddetto Ente, e per salvaguardare l’efficacia delle funzioni pubbliche assicurate sul territorio di riferimento attraverso il Consorzio Industriale in questione.

L’avvocato Galasso quindi dovrà operare per il “ripristino della regolare compartecipazione dei consorziati alla gestione dell'Ente, nonché per la funzionalità e l’operatività della gestione del Consorzio Industriale di Campobasso Bojano”.

Altro Commissario straordinario, quindi, e altri sei mesi di tempo per uscire dall’empasse che attanaglia il Consorzio industriale.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings