Donazione sangue: riattivato il servizio al ‘Veneziale’ di Isernia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Siglata l’intesa tra la Croce Rossa Molise e l’Asrem per dare risposte concrete al territorio


ISERNIA. Riattivato a Isernia il servizio di donazione del sangue, grazie all’intesa raggiunta tra la Croce Rossa Molise e l’Asrem.  Nei giorni scorsi il presidente del Comitato locale di Isernia, Fabio Rea, ha firmato la convenzione per la donazione sangue con l'Azienda Sanitaria, riattivando così, grazie anche al supporto del presidente del Comitato Regionale CRI Molise Giuseppe Alabrastro il servizio donazione sangue presso l'ospedale Veneziale.

“Un ulteriore servizio si aggiunge ai numerosi già riattivati dal nuovo direttivo isernino della CRI che – si legge in una nota dell’associazione -, ha anche potenziato quelli già esistenti e offerti da tutti i Volontari presenti in provincia di Isernia. Il presidente Rea da poco alla guida del Comitato di Isernia ha già dato un notevole impulso al volontariato sul territorio del suo Comitato. Presente con il suo personale specializzato in assistenza socio-sanitaria, in quasi tutti i maggiori eventi del suo territorio, ha riattivato la distribuzione dei viveri e generi alimentari dell'Agea, ha potenziato il parco macchine con l'acquisizione di nuovi mezzi idonei come il 4x4 e altre vetture che gli hanno permesso di assicurare il servizio dialisi durante le ultime emergenze s Isernia in collaborazione con la Asrem, ha dato il supporto operativo alla Sala Operativa Regionale della CRI Molise sempre per i trasporti dializzati nell'ultima emergenza neve.

Il trasferimento alla nuova sede di via Giovanni Pascoli in corso di allestimento, assicurerà al territorio una risposta efficace ed efficiente in caso di necessità, con l'attivazione della Sala Operativa Locale e la rete radio per le emergenze già attivata, oltre a garantire con tempestività la formazione continua ai vari livelli e che viene assicurata a tutto il personale in servizio attivo a garanzia di affidabilità e qualità professionale. Il presidente Alabastro esprime il suo plauso ai Volontari che hanno voluto riattivare questo servizio con tanta determinazione perché attraverso il loro gesto d'amore possono contribuire a salvare diverse vite umane".

Change privacy settings