Cacciate dalla Lega, Romagnuolo e Calenda pronte a fondare un nuovo partito

Cacciate dalla Lega, Romagnuolo e Calenda pronte a fondare un nuovo partito

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Con l’obiettivo di presentare delle liste alle Comunali di Campobasso e Termoli. Lanciato un segnale politico al governatore Toma: in Consiglio regionale siamo in due, hanno detto, come Forza Italia, Orgoglio Molise e Popolari per l’Italia


CAMPOBASSO. Cacciate dalla Lega, per volontà di Matteo Salvini, dopo aver messo in discussione il ruolo dell’assessore e coordinatore regionale del ‘Carroccio’ Luigi Mazzuto, Aida Romagnuolo e Mena Calenda sono pronte a fondare un nuovo partito. Un nuovo soggetto politico, quello che le due consigliere regionali stanno mettendo insieme, con l’obiettivo “di catalizzare i cittadini di una regione ormai allo stremo”, come hanno dichiarato, ma anche di spingere gli attivisti a loro vicini a presentare liste, alle prossime Elezioni amministrative di Campobasso e Termoli.

Da tre giorni un gruppo di persone di Campobasso, Venafro, Isernia e Termoli sta studiando e valutando il nome e il logo del nuovo soggetto, mentre alle due consigliere stanno arrivando attestati di stima e solidarietà. Nei prossimi giorni i confronti a due, per promuovere la prossima settimana una serie di incontri in tutta la Regione.

“Bisogna impegnarsi più che mai – ha dichiarato Romagnuolo - per risolvere nel Molise i problemi del lavoro, della disoccupazione, dei poveri, della viabilità, della sanità, dei giovani che vanno via dal Molise, degli anziani abbandonati. Il mio obiettivo in Consiglio Regionale - ha aggiunto - adesso più che mai è incentrato a stare dalla parte dei cittadini e del territorio e, riconfermo, che il mio atteggiamento è sicuramente distinto e distante da chi, invece di rappresentare il nuovo in una Regione che quasi non esiste più, rappresenta il più vecchio del vecchio”.

“Ricordo a me stessa - ha proseguito Romagnuolo - che in Consiglio Regionale siamo in due consiglieri, cioè identici ad Orgoglio Molise di Cotugno, Forza Italia e Popolari per L'Italia di Niro. Questo significa tante cose e sicuramente non significa che giocheremo con la vita dei cittadini, anzi, questo significa che chi deve intendere intenda, per salvare il Molise moribondo. E questo lo si intenda quanto prima. É giunto il momento - ha concluso Romagnuolo - di riprenderci il Molise, quello autentico e sincero, quello vero. Per noi, vengono prima il Molise e i molisani e, solo dopo le chiacchiere degli altri”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy