Pnalm: Tedeschi chiama, Sindaci ed Ente Parco rispondono all’appello per il rilancio del versante molisano

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il consigliere regionale dei Popolari per l’Italia da tempo al lavoro per promuovere azioni sinergiche e strategiche. Il presidente del Pnalm, Carrara, ha annunciato maggiori investimenti per i Comuni che rientrano nel Parco


ISERNIA. Una occasione di dialogo, quella promossa dal consigliere regionale Antonio Tedeschi, che ha riportato al centro della discussione il versante molisano del Parco Nazionale Abruzzo Lazio Molise e le opportunità di rilancio dell’area da mettere in moto per favorire il territorio.

All’incontro, che si è svolto nella sede della Provincia di Isernia, oltre al consigliere regionale dei popolari per l’Italia, hanno preso i Sindaci dei cinque Comuni molisani appartenenti al Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise, il presidente del Pnalm, Antonio Carrara, il presidente della Comunità del Parco, Antonio Di Santo e il presidente dell’Ente di via Berta, Lorenzo Coia.

Sono davvero rare le occasioni di dialogo e di incontro che in passato hanno visto la presenza di tutti i soggetti interessati al futuro del versante molisano del Pnalm.

tedeschi pnalm 6 marzo 2019

E i primi cittadini di Scapoli, Pizzone, Castel San Vincenzo, Filignano e Rocchetta al Volturno hanno voluto ringraziare il consigliere Tedeschi per l’impegno con il quale sta affrontando la questione. La riunione di oggi, infatti, fa seguito all’incontro avuto solo poche settimane fa, a Pescasseroli, con il vertice del Parco e ad un confronto continuo con gli amministratori.

Nell’incontro odierno il consigliere Tedeschi è tornato a rimarcare l’esigenza di una maggiore attenzione nei confronti dei territori molisani, chiedendo esplicitamente al Parco di inserire nel bilancio dell’Ente interventi a favore delle nostre aree, nonché la necessità di destinare ai comuni del versante molisano parte del personale già in organico.

“In attesa di porre in essere una strategia di rilancio che possa produrre risultati a lungo termine e alla quale stiamo già lavorando - ha commentato Tedeschi - sono necessarie misure immediate, che diano un concreto segnale di disponibilità a migliorare le condizioni attuali. Serve un cambio di rotta”.

Un’inversione di tendenza condivisa anche dagli amministratori locali presenti alla riunione, che hanno avuto l’opportunità di avanzare le proprie istanze.

Rassicurazioni, al riguardo, sono arrivate dal Presidente del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise, il quale ha spiegato che, risolte alcune vicende pregresse relative a contenziosi che hanno ridotto le risorse dell’Ente, sarà d’ora in poi possibile programmare investimenti, verosimilmente già dal prossimo anno. Dal canto loro Carrara e Di Santo hanno rimarcato la necessità di una maggiore sinergia tra tutti i soggetti che operano sul territorio, ovvero Parco, Comuni e Regione, in primis chiedendo di inserire il Pnalm nella strategia di promozione turistica della Regione Molise.

Appello raccolto dal consigliere Tedeschi, che ha assunto l’impegno di aprire un dialogo con il governatore Toma e con l’assessore regionale al ramo, Vincenzo Cotugno, con lo scopo di introdurre il Parco Nazionale nel Piano Strategico del Turismo della Regione.

“Partiamo da qui - ha affermato Tedeschi -, dal ritrovato entusiasmo dei nostri amministratori, per programmare insieme il futuro del versante molisano del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings