Niente fatture: la Regione revoca i fondi per l’Eddie Lang Jazz Festival di Monteroduni

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Addio a 48mila euro per incompletezza della documentazione richiesta, inerente all’edizione 2017 della manifestazione musicale più importante del Molise. Ma il sindaco Russo giura: “Si tratta di una rimodulazione del finanziamento, faremo le cose in grande per il trentennale”


MONTERODUNI. Duro colpo per gli appassionati della musica jazz e non solo. Con determina del 1° marzo n. 18 a firma del direttore del I dipartimento regionale Maria Relvini, la Regione Molise ha disposto la revoca del finanziamento concesso a favore del Comune di Monteroduni per l’Eddie Lang Jazz Festival 2017, pari a 48mila euro.

Nel documento si legge che l’amministrazione guidata dal sindaco Custode Russo non avrebbe trasmesso alla Regione la documentazione richiesta per le quattro serate svolte presso i giardini del Castello Pignatelli dal 3 al 6 agosto di due anni fa: in particolare, mancherebbero sia l’atto di affidamento alla ditta che ha fornito i beni e i servizi oggetto del contratto che le copie dei documenti fiscali (fatture e ricevute quietanzate o documenti contabili equivalenti).

Contattato telefonicamente, il sindaco Russo ha però precisato: “Non si tratta di una revoca, ma di una rimodulazione. La documentazione richiesta è stata consegnata, seppur incompleta. Stiamo ragionando su un nuovo accordo con la Regione per ottenere un finanziamento maggiore, poiché siamo alla vigilia del trentennale della manifestazione e intendiamo realizzare qualcosa di ancora più grande e bello. Ma purtroppo, in periodo di campagna elettorale, alcuni fatti vengono utilizzati strumentalmente”. Un riferimento alle Amministrative che interesseranno, a maggio, anche il Comune guidato da Russo, ma che pare stridere completamente con i motivi specificati nella determina regionale.

Rimane solo da sperare che l’accordo di cui parla il primo cittadino si trovi, per evitare che il Comune si trovi impossibilitato a far fronte alle successive edizioni di una manifestazione che ha portato in Molise artisti internazionali del calibro di – solo per citarne alcuni – Scott Henderson (protagonista proprio nel 2017), Jim Hall, Greg Howe, Frank Gambale, Eumir Deodato, Fabrizio Bosso e il compianto Michel Petrucciani.

Pierre

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

 

Change privacy settings