Nuovo campo di rugby a Selvapiana: l’ex Romagnoli destinato a parco urbano

bcc

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il progetto illustrato dal sindaco Antonio Battista e dall’assessore Pietro Maio. Prevista anche la realizzazione di un impianto per il tiro con l’arco


CAMPOBASSO. Il rugby si ‘sposta’ a Selvapiana e l’ex Romagnoli diventa a tutti gli effetti un parco pubblico. E’ quello che prevede il piano di impiantistica sportiva, collegato al progetto di riqualificazione urbana del centro di Campobasso.

Un progetto annunciato oggi, in una conferenza stampa, dal sindaco Antonio Battista e dall’assessore comunale all’impiantistica sportiva Pietro Maio. Il campo da rugby, atteso da anni a Campobasso, sarà realizzato grazie a un finanziamento regionale di 600mila euro, a cui si aggiunge un cofinanziamento comunale di 200mila euro. Un impianto a valenza regionale, utilizzabile anche per il calcio, ha evidenziato Maio, che potrebbe portare in città un indotto di 12mila frequentatori.

Più avanti, come tempistica, il progetto per la realizzazione di un centro per il tiro con l’arco con cinque linee di tiro sempre nella zona di Selvapiana. I fondi, già ottenuti nell’ambito del bando ‘Sport e periferie’ ammontano a 120mila euro. Con il progetto esecutivo già fatto l’avvio dei lavori è previsto entro il prossimo mese di giugno e la consegna dell’opera a febbraio 2020.

Con il rugby e il tiro con l’arco che si spostano a Selvapiana il Comune punta a recuperare tutta l’area verde dell’ex stadio Romagnoli, oggi ‘Parco 5 luglio’: diventerà uno spazio verde a disposizione della città, secondo l’accordo già sottoscritto con la Regione. La linea è tracciata, ma a realizzare il progetto sarà la prossima amministrazione.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Change privacy settings