Erasmus chiama, Molise risponde. Si avvera il sogno di 150 studenti. Di Baggio: esperienza di vita

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Presentato il progetto di mobilità che coinvolge 8 istituti superiori della regione. Nessuna spesa graverà sulle famiglie vista la dotazione finanziaria che spetta al Molise in virtù delle eccellenti performance raggiunte


CAMPOBASSO. Approfondire la conoscenza e l’uso di una lingua straniera, avere il primo contatto con il mondo del lavoro in una dimensione europea, diventare grandi e finalmente autonomi visto che per almeno un mese non ci sarà nessuna mamma a rendere la vita più ‘semplice’.

L’Erasmus è una opportunità irrinunciabile per questi e decine di altri motivi che l’assessore regionale Roberto Di Baggio elenca con tono amichevole ai ragazzi che affollano la sala di Giunta regionale dove viene illustrato il progetto “Promol” acronimo di Promoting Mobility for Employability, Enterpreneurship and Regional Tourism.

Detto in parole semplici, si tratta di un progetto che rientra nella più ampia accenzione delle opportunità offerte dagli Erasmus e cioè la possibilità per gli studenti di trascorrere un periodo di tempo non molto breve all’estero. La Regione Molise, in questo ambito, rappresenta una eccellenza tanto che è titolare, per il periodo 2018-2020, della carta di mobilità Vet, assegnata dall’Agenzia Nazionale Erasmus e dall’Inapp quale riconoscimento della capacità di programmare ed implementare azioni di mobilità internazionale finalizzate all’apprendimento di alta qualità.

erasmus 13 marzo 2019

Centocinquanta ragazzi che, come ha giustamente sottolineato l’assessore Di Baggio, “miglioreranno l’apprendimento di una lingua straniera, conosceranno altre culture con un approccio rilevante per la vita e per la formazione di chi guarda oltre. Senza contare che si tratterà di una esperienza che entrerà nel curriculum e avrà un importante peso”. Settantacinque studenti di otto istituti superiori del Molise partiranno da qui a qualche settimana per restare ‘fuori casa’ per un mese. Non solo studio ma anche alternanza scuola-lavoro che sarà poi ‘decurtata’ dal monte ore che ogni studente deve accumulare annualmente. La stessa cosa che, al contrario, stanno facendo alcuni studenti del Portogallo che ormai vivono a Campobasso da qualche giorno. E che faranno altri giovani provenienti dalla Spagna che arriveranno in regione il 17 marzo prossimo.

Gli altri 75 partiranno a luglio dopo aver sostenuto gli esami di maturità. Malta, Spagna, Francia, Portogallo, Regno Unito e Germania i paesi che ospiteranno gli studenti del Fermi Mattei di Isernia, dell’Istituto Omnicomprensivo di Riccia, del Giordano di Venafro, del Pilla di Campobasso, dell’Istituto di istruzione superiore di Larino, del Boccardi di Termoli, del Federico di Svevia di Termoli e del Pertini di Campobasso.

Una esperienza da incorniciare e che non graverà sulle tasche delle famiglie visto che l’intero soggiorno, comprensivo dei trasferimenti (aerei e in bus) sarà totalmente coperto dalle risorse Erasmus. E gli studenti avranno anche una ‘money poket’ per le spese di vitto.

Alla conferenza stampa con la quale l’assessore Di Baggio ha voluto rimarcare il risultato raggiunto dalla Regione e le enormi opportunità per gli studenti molisani (perché il progetto non si esaurisce qui ma sarà replicato per i prossimi anni a fronte di una importante dotazione finanziaria derivante dall’eccellenza rappresentata dall’Ente) hanno partecipato anche i dirigenti scolastici del Pertini e del Pilla, i funzionari regionali che hanno materialmente lavorato al progetto e quindi alla sua riuscita, Giuseppe Lanese per l’Ufficio Scolastico Regionale e i tanti ragazzi ormai già con la testa in Europa e la valigia pronta. Con l’emozione immaginabile legata al momento importante che stanno per vivere, hanno sottolineato la voglia di fare questa esperienza, di cimentarsi con le lingue che studiano in classe e soprattutto con quella vita autonoma che, quando si è giovani, è il 'sogno proibito'. Che adesso è raggiungibile.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings