Terremoto, il Governo pronto a nominare il commissario. Toma: “Voglio parlarne col premier Conte”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il presidente della Regione è intervenuto in merito al decreto legge in via di definizione, che prevede anche l’assegnazione al Molise di 50 milioni di euro, per la ricostruzione nei comuni colpiti dal sisma dell’estate 2018


CAMPOBASSO. Terremoto, un commissario straordinario per la ricostruzione nei comuni del Molise colpiti dal sisma dell’estate 2018, il governatore Donato Toma glissa: “Ne ho letto dalla stampa, ma vorrei parlarne con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, vorrei partecipare alla scrittura della norma”.

Un commento, quello raccolto dall’Ansa, che arriva all’indomani della diffusione della notizia che il Governo sta preparando un decreto legge sulla ricostruzione post sisma, per il Molise e per l’Etna. Decreto che prevede lo stanziamento di 50 milioni di euro per il Molise, come confermato dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

“Tutto ciò che si proclama lascia attoniti, ciò che si realizza lascia grati”, ha detto Toma. Che ha poi precisato. "I governatori devono avere voce in capitolo quando si tratta di questioni che interessano le loro Regioni: partecipazione al Consiglio dei ministri con diritto di voto dei governatori. Stessa norma delle Regioni a statuto speciale. Così si fa regionalismo cooperativo, altro che differenziato. La Regione – ha concluso - deve compartecipare alle decisioni che la interessano".

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings