Inquinamento piana di Venafro, Stefano Buono attacca: “Parlano esponenti politici irresponsabili”

Inquinamento piana di Venafro, Stefano Buono attacca: “Parlano esponenti politici irresponsabili”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il capogruppo di maggioranza del palazzo di Città, nonché dirigente del Partito Democratico, interviene a margine delle dichiarazioni di diversi personaggi di spicco della politica regionale



VENAFRO. Duro attacco da parte di Stefano Buono, capogruppo di maggioranza del Comune di Venafro, sulla questione relativa all’inquinamento della Piana di Venafro. Sull'argomento, ultimamente, sono intervenuti esponenti del Consiglio regionale come Antonio Tedeschi e Massimiliano Scarabeo. “Durante gli ultimi giorni – commenta Stefano Buono- abbiamo assistito ad un atteggiamento irresponsabile e, certamente, privo di qualsiasi efficacia da parte di esponenti politici territoriali di spicco.

I persistenti sforamenti delle micropolveri pm 2,5, monitorate dalle apposite centraline, che si aggiungono agli sforamenti delle pm10 alle quali eravamo ormai abituati, unito alla percezione tra la popolazione di una presenza significativa di patologie tumorali mantiene, giustamente, alta la sensibilità dei cittadini venafrani e della piana sul tema. Contribuisce a farlo anche l’azione di sensibilizzazione delle associazioni che da sempre si battono, sul territorio, per la salvaguardia dell’ambiente e la tutela della salute delle persone.

Il vero problema- continua Buono- è che spesso gli obbiettivi di incontri pubblici tematici, egregiamente organizzati da dette associazioni, rischiano di essere vanificati proprio a causa di un atteggiamento poco responsabile da parte di coloro i quali dovrebbero dare risposte e che, invece, smarrendo completamente le finalità (tutela della salute) cominciano a mettere in campo una sfida per dimostrare chi è il più bravo a riguardo.

La verità – sottolinea il capogruppo del comune venafrano- è che sono oltre dieci anni che si chiedono precise risposte alla classe politica, in particolar modo a chi, avendone la competenza, si trova a rappresentare questo territorio in Regione ma che puntualmente non arrivano ed al loro posto seguono solamente proclami, promesse e polemiche. La verità è che oggi, come mai accaduto fino ad ora, abbiamo una rappresentanza enorme in consiglio regionale grazie alla presenza di quattro consiglieri della città di Venafro; abbiamo esponenti che da quindici anni, quasi ininterrottamente, siedono in consiglio regionale senza aver dato mai risposte ed apportato benefici alla città.

Il CNR – conclude il dirigente del Partito Democratico- avrebbe da poco comunicato l’eventuale costo di uno studio delle malattie, che da tempo oramai chiediamo in città. I nostri rappresentati regionali, non solo a chiacchiere, impegnino la Regione a finanziare detto studio epidemiologico. Si tratta di una cifra irrisoria (qualche decina di migliaia di euro) se paragonata alla consistenza del bilancio della Regione Molise (quasi un miliardo di Euro ) ma che significherebbe molto in termini di tranquillità per i cittadini e serietà per chi si trova nelle istituzioni”.

 


Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy