Isernia, centrodestra alla conquista della Provincia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Si rinnova domani l’assise di via Berta. Sindaci e consiglieri al voto con il meccanismo ponderato previsto dalla legge Delrio. La coalizione del governatore Toma punta ad almeno 7 seggi su 10


ISERNIA. Seggi aperti dalle 8 alle 20, domani 24 marzo, per il rinnovo del Consiglio provinciale di Isernia. Due le liste che si affronteranno: 'Insieme in Provincia', di centrodestra, che vede schierati 10 candidati, e ‘Insieme per la Provincia’ del centrosinistra, che si è dovuta fermare a 7.

Con il meccanismo del voto ponderato - che attribuisce un peso specifico maggiore ai quattro comuni più grandi (Isernia, Venafro, Agnone e Frosolone) - previsto dalla legge Delrio, la quale ha trasformato le Provinciali in elezioni di secondo grado prive di qualsiasi appeal tra i cittadini, la coalizione del presidente della Regione Donato Toma, al governo a Isernia e Agnone, è destinata a conquistare almeno 7 seggi su 10 disponibili. La lista di riferimento, che ripropone lo schema delle Regionali 2018, è composta da due esponenti di Forza Italia, due rappresentanti per i Popolari per l'Italia e Fratelli d'Italia e uno per Udc, Orgoglio Molise e Lega, nel rispetto della giusta rappresentanza del territorio.

Il centrosinistra risponde con 4 donne e tre uomini, tra cui gli uscenti Cristofaro Carrino (vicepresidente) e Daniele Saia. Alle urne sono chiamati sindaci e consiglieri comunali in carica nei municipi della provincia, mentre sono eleggibili i sindaci e i componenti del Consigli comunali in carica. L’elezione dell’assise avviene con voto diretto, libero e segreto. Questi i nomi dei candidati in lizza:

‘Insieme in Provincia’ (Centrodestra):

Forza Italia:
1- Di Pasquale Roberto (Isernia);
2- Monaco Angelo (Longano);

Venafro:
3- Tombolini Fabrizio (Venafro);

Popolari per l’Italia:
4- Sacco Manolo (Pescolanciano);
5- Succi Vittoria (Isernia);

Fratelli d’Italia:
6- Di Pilla Rita (Isernia);
7- Antonelli Mario (Isernia);

Udc:
8- Marcovecchio Linda (Agnone);

Orgoglio Molise:
9- Cantone Alfonso (Venafro);

Lega:
10- Di Nardo Gabriella (Castel S. Vincenzo)

‘Insieme per la Provincia’ (centrosinistra):

Cristofaro Carrino (Frosolone);
Fabia Onorato (Isernia);
Daniele Saia (Agnone);
Michela Fardone (Macchia d’Isernia);
Pierluigi Pacitti (Filignano);
Giuseppina Caturano (Agnone);
Marilena Santovito (San Pietro Avellana)

L’elezione dell’assise non interesserà la figura del presidente. Il vertice in carica, Lorenzo Coia, è legato all’esito delle amministrative di maggio a Filignano, comune in cui riveste il ruolo di sindaco. Se non dovesse essere riconfermato o rinunciare a candidarsi, decadrebbe dalla presidenza di via Berta. Altrimenti, si torna al voto a novembre.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Change privacy settings