Rivolta contro i rom a Torre Maura: in prima linea l’isernino Giustino D’Uva

Rivolta contro i rom a Torre Maura: in prima linea l’isernino Giustino D’Uva

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’esponente di Forza Nuova è intervenuto nella trasmissione di Retequattro ‘Stasera Italia’ condotta da Barbara Palombelli per spiegare le ragioni della protesta



ISERNIA. Va avanti ormai da giorni a Roma la protesta nel quartiere di Torre Maura contro la decisione di trasferire in un centro di accoglienza della borgata 70 rom.
Una vicenda che sta animando il dibattito in Italia. A sostenere la rivolta dei cittadini ci sono Casapuound e Forza Nuova. E in prima linea anche l’isernino Giustino D’Uva, giovane esponente di Forza Nuova. Di recente è intervenuto nella trasmissione di Retequattro ‘Stasera Italia’ condotta da Barbara Palombelli, per spiegare le ragioni della rivolta.

“Nessuna violenza ma solo folklore, dovuto al fatto che gli animi si sono accesi – ha sottolineato D’Uva -. In questa zona, che era relativamente tranquilla, hanno deciso di trasferire 70 rom. Il punto è che la cittadinanza non ci sta, in quanto si tratta di persone senza fissa dimora che vivono di piccoli gesti di criminalità.”

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta per odio razziale e anche il sindaco Raggi ha parlato di clima di odio nel quarterie. Alcuni dei rom sono stati pertanto trasferiti.

“Il fatto che si sventoli l’odio razziale – ha ribattuto D’Uva - è solo la riprova che non vogliono mandarli via, ma si vuole solo reprimere la rivolta popolare”. 

Condivisi da Forza Nuova anche i gesti estremi, come il pane destinato ai rom calpestato dalla folla. “Non condanniamo e non ci dissociamo – ha detto infine D’Uva - perché è il frutto della disperazione che ormai cova in modo indissolubile nelle borgate romane”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy