Comunali, centrodestra senza candidato. Tramontano non molla, nei civici contesa Pilone-Di Niro

Comunali, centrodestra senza candidato. Tramontano non molla, nei civici contesa Pilone-Di Niro

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La decisione sul candidato sindaco dovrebbe arrivare nella giornata di domani. Oggi consultazioni con il governatore Toma e domani la convocazione del tavolo. Niro spinge per Di Niro, Democrazia popolare e Popolo della Famiglia sostengono Pilone, col nome di De Benedittis pronto a essere calato all'ultimo minuto


CAMPOBASSO. Un ultimo giro di consultazioni tra il Donato Toma, chiamato a svolgere il ruolo di mediatore, e i rappresentanti delle liste civiche. E una riunione decisiva per la giornata di domani. Che dovrebbe chiudersi con l’indicazione del candidato sindaco del centrodestra.

La giornata di oggi è trascorsa così. Tra colloqui ufficiali e incontri ‘stradali’, in centro e nei bar, concordati o casuali, in cui esponenti di partito e civici, ‘beccati’ da una zona all’altra di Campobasso, hanno concordato la posizione da ribadire domani al tavolo del centrodestra: condivisione e non scelte calate dall’altro.

Nessuna novità sostanziale, rispetto a ieri, con la situazione rimasta cristallizzata. Alberto Tramontano resta il candidato sindaco ufficiale, in quota Lega, indicato ad Arcore da Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Sul tavolo restano i nomi del presidente dell’Acem Corrado Di Niro, sostenuto dai Popolari per l’Italia di Vincenzo Niro e dalle formazioni ‘Campobasso del futuro’ e ‘Campobasso al centro’, il consigliere comunale Francesco Pilone, per Democrazia popolare e Popolo della famiglia e l’ingegnere Francesco Del Greco, per Prima il Molise.

Sullo sfondo la possibile indicazione di Aldo De Benedittis, molto gradito al governatore Toma, il nome ‘nell’ombra’ che potrebbe essere calato all'ultimo momento come candidato dell’unità. Diversa la posizione anche tra i civici, tra chi come Democrazia popolare punta comunque a trovare l’intesa col centrodestra, su un nome condiviso, e chi annuncia il ‘rompete le righe’ in caso non passi il proprio candidato.

Intanto in molti guardano al tempo che scorre inesorabile. La scelta tarda mentre il centrosinistra ha già ribadito il sostegno al sindaco uscente Antonio Battista, il M5s ha scelto per tempo Roberto Gravina e Io amo Campobasso ha ufficializzato la candidatura di Paola Liberanome. Manca ancora il centrodestra, in quella che dovrebbe essere una corsa a quatto per la conquista del vertice di Palazzo San Giorgio. Con un possibile ballottaggio, domenica 9 giugno, tra i due candidati più votati.

Carmen Sepede

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

 

Privacy Policy