Cinque candidati sindaco e almeno 15 liste: l’esercito degli aspiranti consiglieri

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Maria Domenica D’Alessandro dovrebbe correre con 7 formazioni di centrodestra, almeno 5 quelle a sostegno del centrosinistra e di Antonio Battista. Un elenco a testa per Roberto Gravina (M5s), Paola Liberanome (Io amo Campobasso) e Pino Libertucci (Italia in comune)



CAMPOBASSO. Cinque sindaco e almeno 15 liste. E un esercito di aspiranti consiglieri comunali di Campobasso: tra i 450 e i 500 competitor. 

La battaglia per la conquista di uno dei 32 scranni di Palazzo San Giorgio si combatte con i metodi tradizionali. Visite porta a porta, telefonate, messaggi privati per chiedere il voto. I social sì, ma vuoi mettere il contatto personale. Anche perché c’è sempre chi arriva prima di te. La campagna elettorale è dura e volte si spaccano anche le famiglie. Soprattutto quando i candidati sono due e militano in schieramenti diversi. Succede anche questo. Stavolta, come nelle precedenti tornate elettorali.

E’ Pasquetta, ma la politica non si ferma neanche oggi. Perché entro le ore 12 di sabato 27 aprile bisognerà consegnare le liste. Che sono meno di quello che si diceva in un primo momento.

aaaAd averne persa qualcuno per strada è il centrodestra. Maria Domenica D’Alessandro, il candidato in quota Lega che ha sostituito in corsa Alberto Tramontano, a cui non è stato perdonato l’imprimatur di Arcore e dei leader nazionali Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, dovrebbe averne 7, di cui 5 di partito e 2 civiche. Con Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Udc e Popolari per l’Italia, ci sarà ‘E’ ora’, la formazione messa in piedi dall’ex consigliere comunale Nicola Gesualdo, e una lista ‘del sindaco’. Le due liste che sostenevano la candidatura del presidente dell’Acem Corrado Di Niro, ‘Campobasso del futuro’ e ‘Campobasso al centro’ non correranno, così come ‘Prima il Molise’ di Aida Romagnuolo e Mena Calenda.

antonio battista fascia 1Con Antonio Battista, sindaco uscente e candidato del centrosinistra, ci saranno almeno 5 liste. Tre sono quasi chiuse: Partito democratico, Cdu e una lista che mette insieme più formazioni, promossa dall’ex primo cittadino Augusto Massa. Ora si sta lavorando alle altre due liste, civico-politiche.

gravina robertoNessun dubbio che Roberto Gravina correrà con una sola lista, quella del M5s, dopo lo stop di Luigi Di Maio all’alleanza con formazioni ‘satellite’. La scelta del ‘duri e puri’ ha prevalso fino alla fine, nonostante la richiesta di apertura arrivata da una buona fetta del movimento.

Una lista a testa, infine, per gli altri due candidati sindaco: Paola Liberanome (Io amo Campobasso) e Pino Libertucci (Italia in Comune).

In attesa della consegna delle liste e finite le feste di Pasqua la campagna elettorale sta per entrare nel vivo. Domani alle 11, all’hotel Rinascimento, è prevista la presentazione del candidato sindaco del centrodestra Maria Domenica D’Alessandro. Gli altri seguiranno a stretto giro di boa.

Una campagna elettorale che avrà con tutta probabilità una durata superiore ai canonici 30 giorni. Vista la frammentazione del quadro politico e lo spessore (differente) dei candidati in corsa l’ipotesi ballottaggio è un’ipotesi più che concreta. Un appuntamento al secondo turno di domenica 9 giugno in cui si sfideranno soltanto i due aspiranti sindaco più votati. E lì sarà un’altra battaglia. Politica e personale.

Carmen Sepede

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings