La politica, che passione! Ci (ri)provano anche Leva, Veneziale e Facciolla

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’ex deputato candidato consigliere nella sua Fornelli; i due ex assessori regionali sono invece uscenti a Longano e San Martino in Pensilis. Storie di coerenza e anche di umiltà


ISERNIA. La politica è come il primo amore: non si scorda mai. Una passione che prende lo stomaco, che tiene sempre in perenne stato d’ansia, che fa battere il cuore. E che a volte tradisce, fa soffrire.

Tradimenti che sono sempre in agguato, sia in politica che in amore. 

E così, in questi giorni di telefoni bollenti e decisioni da prendere, anche Danilo Leva, Carlo Veneziale e Vittorino Facciolla hanno scelto il primo amore, nonostante i tradimenti ricevuti.

danilo leva

Pertanto, dopo aver ricoperto ruoli di prestigio e di massima visibilità al vertice delle Istituzioni regionali e in Parlamento, in tre luoghi diversi del piccolo Molise, terra avvezza al ‘salto della quaglia’, i tre hanno scelto di dare ascolto a quella passione che fa battere il cuore. A sinistra.

Danilo Leva, consigliere regionale del Pd e parlamentare fino ad un anno fa quando passò nelle file di Mdp, si candida a consigliere comunale nella sua Fornelli, dopo aver tentato da giovane militante di diventarne sindaco.

Carlo Veneziale – che questa mattina ha scelto di ‘accompagnare’ Antonio Battista e i candidati del Pd nella fase di presentazione delle liste a Campobasso - si ricandida a Longano, dove è consigliere comunale uscente.

carlo veneziale

Lo stesso ha scelto di fare Vittorino Facciolla, ex vicepresidente della Giunta regionale, attuale segretario regionale del Pd e consigliere regionale d’opposizione, ricandidato nella sua San Martino in Pensilis.

Le esperienze amministrative a servizio delle comunità, in un ragionamento che ha i connotati del rispetto, del senso di appartenenza e dell’umiltà.

facciolla buona

Disponibilità che oggi hanno un significato diverso, soprattutto se si considerano le vere e proprie migrazioni politiche alle quali si assiste ad ogni tornata elettorale. Si passa da destra a sinistra, da sinistra a destra con una facilità disarmante perché l’importante, per alcuni e non per tutti, è essere al posto giusto nel momento giusto.

Danilo Leva, Carlo Veneziale e Vittorino Facciolla oggi, invece, raccontano una storia diversa: si mettono in gioco per restituire – in termini di impegno e passione - quanto ricevuto dalle comunità di appartenenza.

E, di questi tempi, non è poco.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale