L’educazione stradale entra a scuola: al via il progetto di Lions e Provincia di Campobasso

L’educazione stradale entra a scuola: al via il progetto di Lions e Provincia di Campobasso

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’iniziativa illustrata questa mattina, in una conferenza stampa a Palazzo Magno



CAMPOBASSO. L’educazione stradale entra nelle scuole, grazie al progetto organizzato dal Lions Club e sostenuto dalla Provincia di Campobasso.

Un progetto che coinvolge tutte le classi quarte e quinte elementari della provincia, che prevede una serie di lezioni in classe, per illustrare le regole base della sicurezza stradale e passa dalla diffusione di un opuscolo stampato in 5mila copie, semplice e di facile lettura. La conclusione dell’iniziativa con una grande festa, ‘Bambini in bici’, a Campobasso e Termoli, entro la fine dell’anno scolastico.

L’iniziativa è stata illustrata questa mattina a Palazzo Magno, in una conferenza alla quale, oltre ai vertici del Lions, hanno partecipato il presidente della Provincia Antonio Battista e i consiglieri provinciali.

“L’educazione stradale - ha detto Battista – è un po’ come lo sport, per la necessità di rispettare regole, legalità e avversario. Un’iniziativa che può contribuire alla formazione dei ragazzi, per far poi parte del loro bagaglio educativo”.

“Partire dalla scuola – ha rimarcato Graziella Vizzarri, presidente circoscrizionale Lions, significa far crescere bambini e bambine che domani saranno uomini e donne consapevoli della pericolosità della strada. Una conoscenza che potranno poi portare nelle loro famiglie, svolgendo un’importante opera di divulgazione”.

Un progetto, ha concluso il capogruppo di centrodestra Alessandro Amoroso, che va anche a colmare il vuoto lasciato dall’eliminazione dello studio dell’Educazione civica nelle scuole. Fondamentale per la costruzione degli adulti di domani.

C.S.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy