Elezioni, la nuova Europa secondo Massimo Paolucci

Elezioni, la nuova Europa secondo Massimo Paolucci Elezioni, la nuova Europa secondo Massimo Paolucci
Watch the video

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

SPAZIO ELETTORALE./ Il candidato dei Socialisti Europei in campo il prossimo 26 maggio per una riforma profonda dell’Ue



CAMPOBASSO. “In questa campagna elettorale si confrontano tre ipotesi: c’è chi vuole sfasciare l’Europa, chi vuole conservarla così come è chi vuole difenderla cambiandola profondamente. I Socialisti Europei vogliono cambiare l’Europa, innanzitutto cambiando la politica economica”. Lo ha affermato Massimo Paolucci, candidato nel collegio Sud dei Socialisti Europei alle consultazioni di domenica 26 maggio.

“E’ necessario – ha sottolineato - mandare in soffitta la politica di austerità, perché non possiamo avere la moneta unica e un bilancio che è soltanto l’1 per cento della ricchezza europea. Proponiamo un bilancio europeo che sia almeno del 5 per cento, perché potrebbero essere decine di miliardi da spendere per la ricerca, la formazione e le infrastrutture”.

Tra gli obiettivi dei Socialisti europei che anche quello di dire basta all’equilibrio di bilancio, mentre si rende necessaria una riforma della Banca Centrale Europea “che non può pensare solo al controllo dell’inflazione”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings