Cinque stelle prima forza politica in Molise. L’appello del movimento: ora testa bassa e lavorare

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La soddisfazione per l’esito delle Europee e delle Amministrative e la riflessione sui dati tutt’altro che confortanti relativi al dato nazionale


CAMPOBASSO. Europee e Comunali, il M5s prima forza politica in Molise: più 4,5 punti sulla Lega, oltre 13 su Forza Italia e più 14 sul Pd. Questi i dati evidenziati dal Movimento, dopo l’Election day di domenica.

“In regione – hanno dichiarato i portavoce pentastellati - aumentiamo i voti, e quindi la percentuale raggiunta, rispetto al 2014 e ci confermiamo prima forza politica nei principali centri molisani. L’unica candidata molisana M5S alle Europee, Stefania Gentile, ha raccolto oltre 19mial preferenze e in Molise è la terza più votata dopo Aldo Patriciello, al terzo mandato da europarlamentare, e Matteo Salvini, vicepremier e candidato in tutte le Circoscrizioni”.

“Nella nostra regione – hanno aggiunto - il MoVimento 5 Stelle registra il terzo miglior risultato della Circoscrizione meridionale e il quarto se consideriamo tutto il Sud Italia. In pratica nel Mezzogiorno siamo il primo baluardo che resiste agli estremismi”.

Quindi il passaggio sulle Aministrative, con Roberto Gravina a Campobasso al ballottaggio sfiorato nel 2014, con Termoli che raddoppia i voti e passa da uno a quattro consiglieri comunali. A Riccia, Trivento e Campomarino il MoVimento 5 Stelle si è presentato per la prima volta, non è riuscito ad entrare in Comune, “ma ha gettato le basi per creare un gruppo solido”.

Meno confortanti i dati nazionali. “La bassa affluenza pesa ed è proprio su questo tasto che dobbiamo produrre lo sforzo maggiore – hanno rimarcato ancora i Cinque stelle - In Italia il MoVimento 5 Stelle deve strutturarsi meglio sui territori, deve tenere più stretti contatti con le aree interne. Nelle prossime settimane ci sarà un’accelerazione sull’organizzazione, anche individuando responsabili d’area e creando un centro di coordinamento più capillare nelle Regioni e nei Comuni.  Non è la prima volta che a livello nazionale attraversiamo un momento di difficoltà – hanno concluso - e sapremo uscirne come sempre. Ora testa bassa e lavorare”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings