Comunali, Io Amo Campobasso: liberi tutti, non sosterremo nessuno al ballottaggio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il movimento civico guidato dal candidato sindaco Paola Liberanome ufficializza la propria posizione in vista del secondo turno: non scambiamo le idee con le poltrone, dunque non svenderemo il nostro patrimonio di voti


CAMPOBASSO. Non voteranno né per l'uno, né per l'altro. Coerentemente, lasceranno liberi gli elettori: né, dunque, con il centrodestra, né, tantomeno, con il Movimento Cinque Stelle. Io Amo Campobasso, movimento civico in corsa alle Comunali con Paola Liberanome sindaco, esce allo scoperto e dichiara il proprio orientamento in vista del ballottaggio di domenica prossima, 9 giugno. Partendo da una considerazione: i voti non si svendono, dunque non saranno barattate poltrone in Giunta o in Consiglio. Un no, convinto, a entrambi i candidati rimasti in corsa, Maria Domenica D'Alessandro e Roberto Gravina, motivato con precise argomentazioni.

"Non possiamo in alcun modo sostenere - scrivono da Io Amo Campobasso in una nota - o chiedere di sostenere un governo della città da parte di forze politiche che a livello nazionale mostrano una matrice fortemente antieuropeista, con marcate venature di razzismo. Non possiamo sostenere un governo della città che includa più di una decina di transfughi della precedente consiliatura, il che riferisce in modo inequivocabile sulla sua continuità con le amministrazioni precedenti, che noi abbiamo fortemente criticato nel nostro atto costitutivo. Allo stesso modo, pur individuando in maniera esatta le differenze culturali e politiche rispetto agli omologhi di centrodestra, non possiamo sostenere, o chiedere di sostenere un governo di un gruppo politico che in questi pochi mesi di apparentamento con i sovranisti a livello nazionale ha dimostrato un totale appiattimento sui temi più smaccatamente autoritari del loro alleato di governo. Non possiamo sostenere un movimento politico chiuso nella sua autoreferenzialità e ancora non pronto all’apertura piena ai movimenti civici, che rappresentano la vera spinta propulsiva per un governo delle città condiviso e democratico".

"Per questi motivi - continuano - nella totale coerenza con noi stessi e con quello che abbiamo sempre detto e pensato, non indicheremo agli elettori di Io Amo Campobasso una scelta fra le due possibili, consci che il voto che hanno espresso al primo turno e che esprimeranno ora al ballottaggio è del tutto libero e rispondente unicamente alla loro coscienza.  Per quanto riguarda ‘Io amo Campobasso’ come aggregazione civica, essa si porrà naturalmente all’opposizione, corretta ma severissima, sia nei confronti degli uni che degli altri. Il nostro piccolo patrimonio di voti non verrà svenduto in nome di qualsiasi convenienza di questa o quell’altra parte. Noi siamo molto diversi. Consideriamo le nostre idee troppo preziose per scambiarle con un posto in Consiglio Comunale o in Giunta".

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

 

Change privacy settings