Ballottaggio, la linea del Pd: importante andare a votare, ma non per la Lega (Nord)

Ballottaggio, la linea del Pd: importante andare a votare, ma non per la Lega (Nord)

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ieri sera la direzione regionale del Partito Democratico ha affrontato anche la questione Termoli dove, però, in corsa c’è ancora Angelo Sbrocca, sindaco uscente e candidato del centrosinistra. Più complesso il ragionamento sul capoluogo regionale dove si contendono Palazzo San Giorgio il centrodestra con un candidato leghista e il Movimento 5 Stelle. Il grazie del partito ad Antonio Battista per la capacità amministrativa, la generosità e l’abnegazione


CAMPOBASSO. In zona Cesarini, il Partito Democratico del Molise dice la sua in merito ai ballottaggi del 9 giugno che coinvolgono Termoli - visto che in corsa c’è Angelo Sbrocca, sindaco uscente e candidato del centrosinistra -  e Campobasso, ‘contesa’ dalla leghista D’Alessandro e dal pentastellato Gravina.

Ieri sera la lunga riunione della direzione regionale del Pd, ultima di una serie che ha visto la convocazione prima della segreteria regionale e poi del circolo cittadino del capoluogo regionale, ha rotto gli indugi - anche se con un artificio linguistico -  relativamente al secondo tempo della partita delle Amministrative.

Per la città costiera, la faccenda è semplice e lineare:sostegno forte, grato ed incondizionato ad Angelo Sbrocca per la candidatura a sindaco del Comune di Termoli” con l’invito rivolto agli elettori e ai simpatizzanti “a non risparmiare alcuna energia per questi ultimi giorni di campagna elettorale”.

Più complesso il caso Campobasso dove, di fatto, si contendono lo scranno più alto di Palazzo San Giorgio due esponenti politici che, a livello locale, rappresentano i ‘nemici politici’ del Partito Democratico.

Antonio Battista, sindaco uscente e candidato sconfitto al primo turno, merita il ringraziamento ufficiale per “la capacità amministrativa dimostrata, per la generosità e per l’abnegazione confermate anche in questa tornata elettorale”.

E per il ballottaggio, quale la proposta del Pd Molise? Il Movimento 5 Stelle non viene mai citato ma entra di diritto nel ragionamento.

Perché il Partito Democratico, nel ribadire la propria “natura europeista, antifascista, progressista, antisecessionista ed antirazzista non consente neppur di ipotizzare un sostegno allo schieramento politico guidato dalla Lega (Nord)”.

L’astensionismo non è contemplato, in questo momento storico della città capoluogo: l’invito ad andare a votare, per esercitare un proprio diritto, viene formalmente sottolineato. L'appello del Pd all'elettorato - sia del partito sia del centrosinistra, suona più o meno così: andate a votare, ma non per la Lega

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy