Gravina sindaco e il ‘forno’ M5s-Pd: Laboratorio Campobasso o fantapolitica?

Gravina sindaco e il ‘forno’ M5s-Pd: Laboratorio Campobasso o fantapolitica?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A paventare l’ipotesi di un Governo alternativo, “che sarebbe anche peggio di quello giallo-verde” è il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, che si rivolge a Matteo Salvini, invitandolo a ricomporre l’alleanza del centrodestra. La teoria del “male minore” dietro la scelta del popolo della sinistra di convergere sul candidato pentastellato nelle parole di Piero Fassino


di CARMEN SEPEDE

CAMPOBASSO. Bastò il nuovo sindaco di Campobasso Roberto Gravina a far riaprire il ‘forno’ M5s-Pd, che sembrava definitivamente chiuso? 'Laboratorio Campobasso' o fantapolitica, è questo il tema che tiene banco sulle testate giornalistiche nazionali e nelle dichiarazioni dei leader di partito, a partire da Silvio Berlusconi, che ha preso la parola per dire “giammai”.

Sta di fatto che c’è chi continua a credere che il fantomatico patto di desistenza tra dem e pentastellati - smentito dalle segreterie nazionali e locali dei due partiti - insieme all'intenzione di sostenere Gravina in chiave #maiconlalega - sia stato il preludio di un esperimento politico in via di definizione.

Il ‘forno bis’, appunto. La ricerca dell’alternativa a un rapporto, quello tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini, che sta diventando sempre più conflittuale. Nonostante le rassicurazioni, l’ultima oggi dopo il vertice di Palazzo Chigi con il premier Conte, che il Governo va avanti.

Trattativa 'carbonara' che, se mai c'è stata,  non tiene conto di un aspetto: per arrivare ad avere quasi il 70% dei voti degli elettori Gravina è stato votato, oltre che dal M5s e dal popolo della sinistra, anche da una parte dell’elettorato di centrodestra.

Cittadini non convinti della candidatura della sfidante Maria Domenica D’Alessandro. O mossi a votare Gravina – fino a quando gli elettori possono ancora essere mossi dai politici nel segreto dell’urna è ancora da capire – per alimentare la faida interna al centrodestra. Con tanto di conseguenze sull’esecutivo Toma.

Chi invece al patto di desistenza M5s-Pd ci crede eccome è il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Che si rivolge a Matteo Salvini. “Guarda che se vuoi andare a palazzo Chigi non puoi fare a meno di noi", ha detto il cavaliere al leader del ‘Carroccio’. Un monito che fa il paio con la messa in guardia dal rischio di una futura e inedita alleanza M5S-Pd, come accaduto appunto nel capoluogo molisano. “I Cinque stelle sono in crisi – ha detto Berlusconi - e l’'apparente eccezione di Campobasso, nella quale un sindaco del M5s ha vinto con il dichiarato appoggio del Partito democratico locale, potrebbe prefigurare uno scenario profondamente inquietante. Se trasferita a livello nazionale – ha concluso Berlusconi - un'alleanza Pd-Cinque Stelle sarebbe ancora peggiore del governo giallo-verde".

“Le città non sono trofei”, sul ‘caso Campobasso’ il primo a parlare è stato proprio Luigi Di Maio, intervenuto per fare i complimenti a Roberto Gravina. “Ora diranno che dove ha vinto il centrodestra il M5S ha votato a destra e dove ha vinto il centrosinistra il M5S ha votato a sinistra – ha aggiunto Di Maio - In realtà i cittadini non hanno un marchio a fuoco, decidono loro chi votare. Se manderò un messaggio a Salvini con scritto ‘Bacioni da Campobasso’? Lasciamo perdere”.

“Tra M5s e Lega – la dichiarazione di Piero Fassino, ex sindaco di Torino e deputato dem - forse gli elettori hanno scelto il male minore votando 5 Stelle, rispetto all'arroganza brutale di Salvini".

Sotto i riflettori della stampa nazionale, da parte sua, il neo sindaco nicchia. E alla domanda se a Campobasso, oltre a Gravina, ha vinto Di Maio e non Salvini rilancia. “Per ora diciamo che ha vinto Gravina – la sua risposta – caricare la mia elezione di riflessi nazionali? Non sta a me dirlo, poi se più avanti avrà un’altra valenza vedremo”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy