Contratto di sviluppo del Molise, nuovo summit a Roma

Contratto di sviluppo del Molise, nuovo summit a Roma

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Torna a riunirsi il Tavolo Istituzionale. In cantiere un finanziamento da 220 milioni di euro per la realizzazione di numerosi progetti: 331 quelli presentati. L’annuncio del sindaco di Isernia d’Apollonio


ISERNIA/ROMA. Nuovo summit domani a Roma per il Contratto istituzionale di sviluppo per la Regione Molise. Il tavolo istituzionale si riunirà nella Sala Verde di Palazzo Chigi e sarà presieduto dal capo del Governo, Giuseppe Conte. Ne fanno parte: il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, l’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, il presidente della Regione Molise, Donato Toma, insieme ai rappresentanti di nove Ministeri, ai presidenti delle due Province molisane e al sindaco di Campobasso.

Ad annunciarlo il sindaco del capoluogo pentro che ha ricordato: “Lo stanziamento del Cipe per il CIS Molise è stato di 220 milioni di euro. Si è proceduto, quindi, ad avviare l’iter che porterà all’approvazione dei numerosi progetti proposti, che sono ben 331, di cui l’80% proviene dai Comuni e il restante da associazioni, imprese, consorzi e altre istituzioni pubbliche.

Sono numeri importanti – ancora d’Apollonio - che fanno sperare in uno sviluppo effettivo del territorio. I componenti del Tavolo, dopo una preliminare clusterizzazione, dovranno effettuare la valutazione degli elaborati. I criteri valutativi riguardano la strategicità, la canteriabilità e l’addizionalità delle proposte. I progetti riguardano principalmente le infrastrutture, lo sviluppo economico e produttivo, il turismo, la cultura, la sostenibilità”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale  

Privacy Policy