Isernia, strada buia e pericolosa: in rivolta i cittadini che da 10 anni aspettano risposte

Isernia, strada buia e pericolosa: in rivolta i cittadini che da 10 anni aspettano risposte

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le famiglie di via Campolargo tornano a far sentire la loro voce per vedersi garantiti i servizi essenziali, compreso l’ampliamento della rete del gas metano


ISERNIA. Esasperati e stanchi di sentirsi considerati cittadini di serie ‘B’ tornano a far sentire la loro voce i residenti di via Campolargo, nella frazione Fragnete di Isernia. Ormai da quasi dieci anni una ventina di famiglie aspetta di vedersi garantiti i servizi essenziali, come l’ampliamento della rete del gas metano e i lavori di messa in sicurezza della strada comunale che attraversa la borgata.

Tante le istanze presentate alle amministrazioni che si sono succedute negli anni, che sono però rimaste purtroppo lettera morta, nonostante i continui solleciti e le rassicurazioni giunte da più parti.  Per questo riesplode la protesta per una situazione che per i cittadini non è più sostenibile.

Le famiglie continuano a lamentare lo stato di abbandono in cui versa la strada comunale, che collega il capoluogo a Macchia d’Isernia. A renderla ancora più pericolosa poi – riferiscono i residenti – è la scarsa illuminazione e la carenza di segnaletica. Non soltanto. I cittadini aspettano ancora che venga effettuato l’ampliamento della rete del gas metano.  Da qui una nuova protesta, nella speranza che questa volta qualcuno dia loro le risposte che aspettano da tanto, troppo tempo.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy