Pensioni, a luglio arriva la quattordicesima

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A ricordarlo Gioseppe Colantuoni, responsabile provinciale per Campobasso di Epaca-Coldiretti


CAMPOBASSO. Buone nuove per oltre 30mila pensionati molisani che il prossimo mese di luglio percepiranno la cosiddetta quattordicesima, ovvero l’una tantum per coloro che hanno un importo di pensione mensile non superiore a mille euro al mese. A ricordarlo è l’Epaca-Coldiretti di Campobasso, spiegando che dal 2017 il bonus riconosciuto con la mensilità di luglio ai pensionati Inps con più di 64 anni è stato incrementato del 30% per i pensionati con redditi inferiori a 1,5 volte l'importo del trattamento minimo vigente nell'assicurazione generale obbligatoria ed è stato esteso, nella misura originaria, nei confronti dei pensionati con redditi inferiori a 2 volte il predetto trattamento minimo.

“L’una tantum di luglio - precisa Giuseppe Colantuoni, responsabile provinciale dell’Epaca Coldiretti di Campobasso - sarà erogata, per un importo compreso tra i 437 e i 655 euro una tantum, a seconda della contribuzione sulla quale è stata liquidata la pensione, a coloro che hanno un reddito inferiore a 1,5 volte il trattamento pensionistico minimo Inps, cioè inferiore a 10.003,69 euro lordi annui, pari a una pensione non superiore a circa 750 euro al mese. I pensionati che posseggano un reddito compreso tra 1,5 volte e 2 volte il trattamento minimo del fondo pensione lavoratori dipendenti, cioè compreso tra 10.003,69 e 13.338,26 euro circa all'anno - prosegue Colantuoni - otterranno un bonus tra i 336 euro e i 504 euro a seconda, anche in questo caso, della contribuzione versata”.

Per quanto riguarda la determinazione dei redditi da prendere in considerazione ai fini della concessione della somma aggiuntiva, l’Epaca-Coldiretti precisa che sono rilevanti, oltre alla pensione, i redditi di qualsiasi natura, con l'esclusione dei trattamenti di famiglia, delle indennità di accompagnamento, del reddito della casa di abitazione, dei trattamenti di fine rapporto e delle competenze arretrate. Sono esclusi anche i redditi da pensioni di guerra, indennità per i ciechi parziali, indennità di comunicazione per i sordomuti. Ulteriori informazioni per verifiche e consulenze sugli importi pensionistici percepiti possono essere acquisite recandosi negli uffici Epaca-Coldiretti presenti nelle sedi Coldiretti della regione.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings