Turismo e Cultura, Paola Matteo: idea vincente sostenere territori, comunità e tradizioni culturali

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il capogruppo di ‘Orgoglio Molise’ plaude al lavoro portato avanti dalla governance regionale, con il presidente Toma e l’assessore Cotugno impegnati nel sostenere le realtà più vive del territorio. Alla Festa del Grano e al Comitato Sant’Anna uno dei contributi regionali più cospicui. La soddisfazione della cittadina jelsese nonché consigliere regionale


CAMPOBASSO. Sostenere con adeguati finanziamenti le manifestazioni che rappresentano il Molise attraverso le comunità che, con caparbietà, le tengono vive e ne fanno vanto ed orgoglio del territorio.

Con questo spirito l’avviso pubblico “Turismo e Cultura 2019” ha destinato un cospicuo contributo all’associazione culturale ‘Comitato Sant’Anna’, al primo posto nella graduatoria delle istanze presentate e giudicate meritevoli di finanziamento. Comitato che si occupa dell’organizzazione della celebra Festa del Grano di Jelsi.

Paola Matteo1

Ed è proprio questo attaccamento alle radici, questo desiderio concreto di alimentare le tradizioni il tasto sul quale spinge il capogruppo di ‘Orgoglio Molise’, Paola Matteo che sottolinea il suo essere ‘cittadina jelsese”.

“Esprimo davvero grande soddisfazione per un finanziamento che sostiene una delle manifestazioni più belle e longeve della nostra regione. L’appuntamento con la ‘Festa del Grano’ è per il prossimo 26 Luglio, la Regione Molise c’è e sostiene al massimo la nostra identità” spiega in una nota stampa Paola Matteo.

“La Festa del Grano è un patrimonio d’identità che affonda le proprie radici nella nostra storia e nella nostra tradizione. Un evento dal forte sentimento culturale e devozionale. Il grano, infatti, simboleggia la gioia del raccolto e le spighe vengono utilizzate per addobbare le case e le strade. A Jelsi, con la Festa del Grano, si torna indietro nel tempo, ricordando il passato attraverso una sfilata di carri allegorici e di ‘traglie’, antichi mezzi con cui si trasportavano i covoni di grano. Una sfilata che si chiude con la ‘traglia’ più attesa, quella che porta, in una nuvola di spighe, la statua di Sant' Anna - racconta ancora -. Dalla graduatoria di ‘Turismo e Cultura 2019’ emerge, in modo netto, l’identità del nostro territorio che trova la massima espressione nelle varie manifestazioni. Sostenere al massimo questo tipo di eventi è uno degli obiettivi del governo regionale. Con l’attuale governance si è riscoperta la consapevolezza che investire in cultura e tradizioni non fa bene solo alle menti e alle anime, ma anche all’economia della regione. A tal proposito voglio sottolineare l’impegno del Presidente Donato Toma e dell’Assessore Vincenzo Cotugno che hanno fortemente voluto e portato a termine questo avviso pubblico. Un lavoro che, in un’ottica ad ampio respiro, comprende una rivisitazione netta del piano turistico e culturale del Molise, non solo a livello promozionale, ma anche come organizzazione di eventi. Un esempio concreto è anche Sonika Poietika presentata nei giorni scorsi, che prevede un calendario di concerti nei luoghi più rappresentativi del Molise. Una scelta precisa, proprio per valorizzare il territorio con delle vere e proprie eccellenze culturali”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale