Chiuso il Centro prelievi di via Toscana. Battista interpella Gravina: gravi disagi per i cittadini

Chiuso il Centro prelievi di via Toscana. Battista interpella Gravina: gravi disagi per i cittadini

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Chiesto l’impegno dell’amministrazione, per ottenere il ripristino del servizio, interrotto dall’Asrem a partire dal 1 luglio


CAMPOBASSO. Chiuso il Centro prelievi del Distretto sanitario di via Toscana, il centrosinistra al Comune di Campobasso chiede l’impegno del sindaco Roberto Gravina e dell’amministrazione per il ripristino del servizio. Il provvedimento dell’Asrem, in vigore dal 1 luglio, dovuto alla carenza di personale.

“Il Centro di via Toscana – ha chiarito il primo firmatario dell’interpellanza, il consigliere della ‘Sinistra per Campobasso’ Antonio Battista – effettua mediamente 6mila prelievi l’anno, servendo una parte della città di Campobasso e diversi comuni, ed erogando anche altri importanti servizi territoriali”.

“Negli anni passati – ha aggiunto l’ex sindaco – la chiusura del servizio, più volte annunciata, è stata scongiurata anche con l’intervento dell’amministrazione comunale di Campobasso. Non si tratta di tenere aperto un ospedale o un reparto ospedaliero, ma un importantissimo servizio territoriale di base”.

“Le conseguenze – ha concluso Battista - saranno un riversarsi su altri centri prelievo, con chiaro affollamento e un ulteriore ricorso al privato che ovviamente penalizzerebbe le fasce sociali economicamente e socialmente più deboli”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy