Una collezione per l’homo aeserniensis, Succi: “Pettoranello nella rete italiana dei luoghi della moda”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sucesso per la sfilata di capi di scena lo scorso 3 agosto a Isernia. Il plauso della consigliera comunale pentra per l’iniziativa della start-up ‘Creazioni Moda’



ISERNIA. Successo per la presentazione, lo scorso 3 agosto presso la Biblioteca Romano di Isernia, della capsule collection in onore dell’homo aeserniens, in particolare del 40esimo anniversario dei primi scavi presso il sito La Pineta. Una collezione ideata dallo stilista Alfredo Fiorini e realizzata dalla start-up Creazioni Moda nell’ambito del progetto Laboratorio Molise e apprezzata dalla consigliera comunale pentra Vittoria Succi, la quale auspica l’inserimento dell’azienda nella cosidetta rete dei luoghi della moda italiana, promossa dal MiBact.

“Una collezione di t-shirts – ha commentato Succi - realizzata con tessuti naturali colorati, attraverso pigmenti minerali estratti dalla terra richiamanti i colori del paleolitico e ispirati nelle rappresentazioni alla vita dell'homo Aeserniensis. Il titolo dell'incontro niente di più azzeccato: ‘Il sogno e il segno’.
Il Sogno inteso come la volontà, il desiderio di ripartire da quel luogo simbolo della moda qual'era Pettoranello del Molise, sede di realizzazione delle più importanti griffe che dava lustro al nostro Molise in tutto il mondo. Il Segno dato dalle creazioni di start-up (Creazioni Moda) realizzate ed animate dalla professionalità e competenza esistenti in Ittierre ed oggi spendibili in quelle che sono le nuove tendenze moda etica e sostenibile. Una nuova opportunità di intendere la moda alla luce delle collezioni di Creazioni Moda volte alla eco-sostenibilità con l'utilizzo di tessuti e colori naturali.
Un incontro importante ed illuminante – ancora Vittoria Succi - che ha rafforzato in me la convinzione che Ittierre non può rinascere ma il know how, le professionalità che hanno reso grande quel settore esistono e sono spendibili. Bisogna crederci.
Un primo passo in questo senso – ha concluso la consigliera - può essere far rientrare Pettoranello del Molise, con il suo essere stato zona strategica del manifatturiero, con il suo patrimonio di competenze e professionalità, in quello che è l'intendimento del MIBACT, la creazione di una rete dei luoghi della moda italiana”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings