Lavoro, le proposte del Pd per rilanciare l’occupazione. Domani il Consiglio monotematico

Lavoro, le proposte del Pd per rilanciare l’occupazione. Domani il Consiglio monotematico

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cinque le idee dei dem, che chiedono di discutere del piano di assunzioni alla Regione, della Gam e di politiche attive del lavoro


CAMPOBASSO. Una serie di proposte, per rilanciare l’economia in Molise, partendo dall’occupazione. Proposte contenute in un documento che il gruppo regionale del Pd presenterà nella seduta di domani del Consiglio regionale, in riunione domani mattina in seduta monotematica sul lavoro. E in seduta ordinaria nel pomeriggio.

Documento che parte da una breve e aggiornata analisi di contesto dell’occupazione in Molise, alla luce delle due più recenti e autorevoli pubblicazioni (Banca d’Italia e Svimez). E che passa poi a fare una fotografia sia degli impegni programmatici disattesi dal governo regionale di centrodestra (sia delle dichiarazioni programmatiche di Toma che del D.E.F.R.), sia degli impegni a valere sui programmi strutturali e i fondi addizionali (in particolare por F.S.E. e Patto del Molise), protocolli sul tema del lavoro previsti dalle delibere regionali.

“L'iniziativa del gruppo di minoranza del Partito Democratico – hanno chiarito Micaela Fanelli e Vittorino Facciolla – serve anche per supplire alla assenza dell’assessore ‘freezer’ (il riferimento è ovviamente a Luigi Mazzuto, ndr) messo in congelatore, fra richiesta e sospensione delle dimissioni, in attesa di una decisione prevista per settembre”.

Cinque le proposte di deliberazione, con richiesta di discussione urgente per tre di esse, “quelle su cui è necessario procedere tempestivamente, per uscire da gravi situazioni di stallo”.

Le due proposte strutturali da discutere con più calma sono la proposta di legge relativa all’organizzazione dei servizi per il lavoro e delle politiche del lavoro e la mozione sulla riorganizzazione dei Centri per l'impiego.

Tra le proposte urgenti il lavoro all'interno della regione, con il piano delle assunzioni e la richiesta di incontro urgente alla commissione competente e ai sindacati, "per eliminare gli errori e dare respiro alle oltre 600 persone del “Sistema regionale”.

Guardia alta, inoltre sulla Gam, “per accelerare le soluzioni prima che sia troppo tardi” e attenzione puntata sulle politiche attive, la formazione, il welfare, lo sviluppo, i diritti di cittadinanza minati.

“Come sempre, il Partito Democratico si pone con spirito propositivo rispetto alle tematiche più urgenti ed importanti, proponendo sulla questione del lavoro una piattaforma di interventi strutturali – hanno dichiarato Fanelli e Facciolla – per garantire, innanzitutto, risposte immediate alle emergenze occupazione e per ‘seminare’ nuove occasioni di lavoro. Auspichiamo uno spirito collaborativo di tutte le forze politiche, alle quali offriamo la nostra piattaforma di proposte serie, concrete, fattibili, che porremo all'attenzione del Consiglio regionale di domani”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy