Isernia, cresce il fronte ‘No strisce blu’: si cerca un nuovo confronto con gli amministratori

Isernia, cresce il fronte ‘No strisce blu’: si cerca un nuovo confronto con gli amministratori

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Con l’entrata in vigore dei parcheggi a pagamento nel capoluogo pentro, si intensifica l’attività dei cittadini contrari a tale servizio. Oggi, in previsione della seduta del Consiglio comunale, si tenta ancora il dialogo con i vertici di palazzo San Francesco


ISERNIA. Cresce il malcontento a Isernia per l’entrata in vigore dei parcheggi a pagamento, a seguito di un contestatissimo bando pubblico (finito all’attenzione della Procura, ndr), che ha visto l’assegnazione dell’appalto alla ditta di Spoleto Aj Mobilità.

Si è creato così il fronte ‘No strisce blu’, con una fetta di popolazione pronta ad organizzare iniziative di protesta, onde ottenere l’eliminazione del servizio, considerato per lo più un disservizio.

Ed ecco che, in occasione della seduta del Consiglio comunale programmata in seconda convocazione per il pomeriggio di oggi, un gruppo di cittadini intende recarsi proprio a palazzo San Francesco per cercare ed ottenere un nuovo confronto con gli amministratori.

Dopo che il sindaco d’Apollonio è riuscito a strappare all’azienda la possibilità di frazionare, almeno con l’App, la fascia oraria, andando a pagare una tariffa minima inferiore agli 80 centesimi standard, si spera di ottenere qualcosa in più. Se non addirittura un ripensamento sull’intera vicenda.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale  

Privacy Policy