Cis Molise, c’è il via libera del Ministero. Atteso l’arrivo di Conte a Campobasso per la firma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Compatibilmente con i tempi della crisi di Governo e con gli impegni del premier. Rinviato intanto a lunedì 19 agosto, in seconda convocazione, il Consiglio comunale straordinario, per l’adesione al progetto dei tratturi



CAMPOBASSO. Contratto istituzionale di sviluppo del Molise, si va avanti nonostante la crisi di governo e la mozione di sfiducia voluta dal ministro dell’Interno Matteo Salvini e presentata dalla Lega al presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Premier atteso nei prossimi giorni a Campobasso, compatibilmente con i tempi della crisi e del dibattito parlamentare, per la sottoscrizione del Cis. Che ha appena avuto la firma del Mef, il Ministero dell’Economia e delle Finanze. La cerimonia si svolgerà in Prefettura, ma una data, ovviamente, vista la delicatezza del momento politico, ancora non c’è.

“Abbiamo avviato progetti che non possono essere abbandonati a se stessi – le parole di Conte - Confidiamo di concludere il Contratto di sviluppo del Molise. Abbiamo creato una sinergia di sistema: il singolo progetto non è più una monade isolata, ma viene moltiplicato in un quadro complessivo. La fase attuativa richiede un intenso sforzo e non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia. Ma per il Sud occorrono misure straordinarie e lo dico anche a futura memoria".

Per il Molise, almeno in questa prima fase, sono stati stanziati 220 milioni di euro. La cifra più consistente, 129 milioni, è destinata al progetto di riqualificazione dei tratturi. Progetto al quale aderirà anche il Comune di Campobasso, dopo il voto del Consiglio, slittato a lunedì 19 agosto, un giorno prima del termine ultimo. Riunione di seconda convocazione, visto che oggi, 16 agosto, non è stato raggiunto il numero legale. Come da previsioni della vigilia.

“Ma si tratta di un’opportunità che non possiamo perdere – ha detto il sindaco Roberto Gravina, riferendosi  al progetto dei tratturi – sia in termini di finanziamenti, che di promozione del territorio”.

Proposta che si aggiunge a quella di Campobasso, il collegamento su trenino monorotaia dal Centro storico al Castello Monforte, per 18 milioni e mezzo di euro. E a quelle presentate dai Comuni del Molise, che hanno avuto l’avallo del Nucleo di valutazione. E ora anche del Ministero. Aspettando Conte per la firma ufficiale.

Carmen Sepede

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale