Sanità, proposte per il Vietri: sede distaccata del San Timoteo e dei reparti del Cardarelli che saranno ‘ristrutturati’

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Nico Romagnuolo, condivide l’idea lanciata nel corso della recente assise consiliare ma rilancia, pensando anche all’ospedale di Campobasso che dovrebbe essere presto oggetto di lavori di adeguamento


LARINO. La Sanità non è argomento che può andare in ferie, è evidente. E così, sebbene siano i giorni dedicati al riposo, il tema resta nelle corde della politica regionale. Il capogruppo in Consiglio regionale di Forza Italia, Nico Romagnuolo, in merito alle proposte che riguardano il possibile futuro dell’Ospedale Vietri di Larino, condivide e rilancia. Sede distaccata del San Timoteo ma anche struttura ‘ospitante’ dei reparti del Cardarelli di Campobasso, in vista dei lavori di adeguamento previsti.

L’esponente di Forza Italia ha condiviso quanto emerso nell’ultimo Consiglio comunale sulla sanità tenuto la scorsa settimana nel centro frentano e da cui, sostenendo una visione territoriale dei servizi, è emersa la proposta di trasformare l’ospedale ‘Vietri’ in una sede distaccata dell’ospedale ‘San Timoteo’ di Termoli.

Ma perché non ospitare proprio nel nosocomio di Larino i reparti o altri spazi dell’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso una volta che saranno necessari dei lavori di adeguamento di cui si parla da tempo e per i quali sono stati chiesti i fondi al Governo e si è registrato anche un primo impegno nello stanziare i fondi necessari?

“L’ospedale di Larino è antisismico – ha osservato il consigliere regionale Nico Romagnuolo –, ha spazi adeguati e potrebbe tranquillamente ospitare in piena sicurezza i reparti del Cardarelli quando ciò sarà necessario per consentire gli interventi di sistemazione. È una proposta concreta di cui si potrebbe discutere per utilizzare al meglio la struttura di Larino”.

Il capogruppo di Forza Italia quindi ha dichiarato il proprio impegno “a sostenere le ipotesi nelle varie sedi istituzionali, rinnovando la piena disponibilità a un confronto condiviso con tutti i sindaci e i cittadini”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale