Il Pd e la crisi: D’Achille e Bontempo a Roma, sì alla linea Zingaretti per un Governo che inverta la rotta

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Di ritorno dalla Direzione nazionale del Partito Democratico, il segretario cittadino e il vicesegretario provinciale commentano l’esito dell’importante riunione politica. Dalla deputata di Leu Giuseppina Occhionero apertura ad un patto programmatico di legislatura ma anche il riconoscimento dei passi falsi fatti a sinistra 


ISERNIA. La notizia campeggia sui quotidiani nazionali e le prime consultazioni sono ormai avviate da poco più di mezz’ora: il segretario cittadino di Isernia del Partito Democratico e il vicesegretario provinciale commentano a caldo la direzione nazionale  Pd che si è tenuta in mattinata.

Totale condivisione della linea dettata Zingaretti” il succo delle parole di Maria Teresa D’Achille e Ovidio Bontempo, di rientro da Roma.

Sì, dunque, anche dal Pd Molise a un “governo forte, di legislatura, che segni un’inversione di rotta rispetto al fallimento del deludente esecutivo giallo-verde. A cominciare dal ruolo dell’Europa, verso la quale è stata ribadita la necessità di un’appartenenza leale; pieno riconoscimento della democrazia rappresentativa, a partire dalla centralità del Parlamento; sviluppo basato sulla sostenibilità ambientale; cambio nella gestione di flussi migratori, con pieno protagonismo dell'Ue; svolta delle ricette economiche e sociali, in chiave redistributiva, che apra una stagione di riforme radicali, di investimenti e di lotta alle disuguaglianze”.

Su questi punti nevralgici si pongono le basi di una trattativa, dopo il mandato conferito al segretario nazionale del Pd, per verificare quindi la possibilità di approdare a un “governo di svolta e di rinnovamento politico e culturale – spiegano la D’Achille e Bontempo -, votato a un programma fortemente condiviso e, come si evince, in netta discontinuità dal precedente.

No alle poltrone facili, dunque, ma avanti con una posizione decisa, trasparente e unitaria verso un progetto credibile di alternativa e rigenerazione dell’economia e di tutta la società italiana”.

Change privacy settings