Domani il nuovo presidente della Provincia di Campobasso: pronti per la sfida Roberti-Caporicci

Domani il nuovo presidente della Provincia di Campobasso: pronti per la sfida Roberti-Caporicci

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I due candidati espressione del centrodestra e del centrosinistra. Urne aperte dalle 8 alle 20 nel seggio allestito presso la Sala della Costituzione. Con il voto ponderato le preferenze espresse dagli amministratori di Campobasso e Termoli decisive



CAMPOBASSO. Provincia di Campobasso, sarà eletto domani il nuovo presidente dell’ente di via Roma. Una sfida ‘classica’, centrodestra-centrosinistra. Senza il M5s, che ha deciso di non presentare candidati e di non partecipare al voto, per la posizione nazionale del Movimento, in favore dell’abolizione delle Province.

A contendersi la poltrona del già primo cittadino di Campobasso Antonio Battista, decaduto l’11 giugno scorso dopo le elezioni comunali, e sostituito in questa fase transitoria dal presidente facente funzioni Simona Contucci, il sindaco di Termoli Francesco Roberti, di Forza Italia, e il sindaco di Portocannone Giuseppe Caporicci, espressione del Partito democratico.

robertiRoberti candidato unico del centrodestra. Un nome sul quale hanno fatto convergenza tutte le aree dello schieramento, anche i centristi dei Popolari per l’Italia di Vincenzo Niro, che in un primo momento avevano indicato il sindaco di Petrella Tifernina Alessandro Amoroso.

“Abbiamo trovato la convergenza, ma io e Roberti non siamo mai stati in contrapposizione”, le parole pronunciate da Amoroso il giorno della presentazione delle candidature. Quella di Roberti affidata proprio a lui per sancire il ‘patto di ferro’. Un clima – almeno sulla carta – diverso da quello dei ‘fratelli-coltelli’ che si è registrato per le elezioni provinciali di Isernia.

bibianaSituazione diversa anche per quanto riguarda il centrosinistra, che per la provincia pentra non ha espresso candidati e che a Campobasso ha invece deciso di puntare su Caporicci. E prima ancora di essere presente alla prova elettorale.

Trattandosi di elezioni di secondo livello, in cui votano gli amministratori comunali e non i cittadini, è chiaro che Roberti parte avvantaggiato, potendo tra l'altro contare sul voto del blocco dei consiglieri di centrodestra al Comune di Termoli e sui sostegno dei 7 componenti della minoranza di centrodestra al Comune di Campobasso, dove invece i consiglieri di centrosinistra sono solo 4. Si vota infatti con il sistema del voto ponderato, che vale 603 per i comuni più popolati e 45 per i piccoli paesi.

Sono 969 gli amministratori comunali, sindaci e consiglieri, che hanno diritto al voto. Non ci saranno quelli di Bojano, comune commissariato per le dimissioni del sindaco. Si vota dalle 8 alle 20, nel seggio allestito nella Sala della Costituzione. Le operazioni di spoglio subito dopo, con il nome del nuovo presidente della Provincia di Campobasso atteso in tarda serata.

Carmen Sepede

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy